25 maggio 2017

Anteprima | "Il rogo della strega" di Josephine Angelini

'Sera, lettori! 
A giugno arriva Il rogo della strega di Josephine Angelini, l'ultimo volume della trilogia  Worldwalker con protagoniste Lily e Lillian. 
Sinceramente non vedo l'ora di leggere questo libro e scoprire come finirà la storia. Ho adorato il primo volume (qui) e il secondo (qui) mi è piaciuto ancora di più perciò le mie aspettative sono un po' alte! Spero di non rimanere delusa u.u 


Il rogo della Strega (Worldwalker, #3)
di Josephine Angelini
Giunti
€ 9,99 (ebook) € 16,50 (cartaceo)
In uscita il 7 giugno 2017
Lily è cambiata, non è più la ragazzina debole e malaticcia che era: è divenuta una strega e una leader potente, ha ritrovato la strada di casa e ha affrontato più di una battaglia. Ma ha dovuto imparare molto anche sul dolore, molto più di quanto avrebbe mai voluto, dopo aver perso il primo amore della sua vita ed essere stata tradita da quello nuovo. Ancora una volta, Lily e i suoi alleati sono costretti a misurarsi con una società completamente diversa e sconosciuta. Sanno di dover trovare risposte e una via verso la vittoria per sconfiggere i terribili nemici senza ricorrere alle armi nucleari, e soprattutto senza che Lily accetti di diventare una tirannica assassina come Lillian, il proprio alter ego. Talvolta, però, la vittoria richiede profondi sacrifici e quando l'unica strada pare essere quella al fianco di Lillian, quale sarà il prezzo che Lily è pronta a pagare?

......................................................... 

Cosa ne pensate di questa prossima uscita? Avete letto i primi due libri?
Fatemi sapere, 
Leen

Anteprima | "Di nuovo con te" di Katie McGarry

Buongiorno, lettori! 
Oggi vi segnalo un romanzo che arriverà in tutte librerie fra poche settimane. Sto parlando di Di nuovo con te, l'ultimo romanzo della serie Thunder Road di Katie McGarry. Protagonisti di questa nuova storia - vi ricordo che i volumi sono tutti auto conclusivi, ma legati fra di loro - sono Violet e Chevy, due ragazzi coetanei che si conoscono fin da bambini e che sono stati per molto tempo amici e anche qualcosa di più finché la ragazza non ha deciso di tagliare ogni ponte. 
In questo libro si scopriranno moltissimi segreti del Reign of Terrior e la verità sulla morte del padre della ragazza. In più, ci sarà anche la comparsa di un personaggio che conosciamo bene;)


Di nuovo con te (Thuder Road, #3)
di Katie McGarry
HarperCollins Italia
€ 6,99 (ebook)
In uscita l'8 giugno 2017
Violet sa esattamente qual è il suo posto nel motoclub del Reign of Terror: come tutte le donne, deve starsene in disparte e lasciare che siano gli uomini a risolvere qualsiasi tipo di problema. Quando suo padre viene ucciso, però, si rende conto che se vuole proteggere se stessa e il fratellino deve prendere le redini della propria vita e tagliare i ponti con tutti, compreso Chevy, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata. Ma nel momento in cui un clan rivale la ricatta, minacciando di rivelare vecchi segreti che potrebbero danneggiare le persone che le sono più care, tutte le sue certezze si sgretolano. Violet è costretta così a mettere in discussione quello che era convinta di sapere sul conto del padre, del Terror, di Chevy e soprattutto ciò che lei ha sempre sognato. Il che comporta dare un nuovo significato a parole come famiglia, lealtà, amore, amicizia, perdono... E trovare dentro di sé la forza per diventare la persona che salverà tutti loro.
............................................................................

Cosa ne pensate di questo nuovo romanzo? Siete curiosi di conoscere i retroscena della storia fra Violet e Chevy? Personalmente sì! Sono i personaggi che più mi hanno incuriosito nel primo libro e non vedevo l'ora che arrivasse il loro turno.
A presto, 
Leen 

24 maggio 2017

Recensione [in anteprima] | "Destiny. Un amore in gioco" di Lindsay Summers

Buona sera, lettori. 
Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo di cui avevo aspettative pari a zero - ho sempre queste aspettative per le storie che arrivano direttamente da Wattpad - e che si è scoperta invece essere una lettura carina e leggera, anche se con qualche difetto. 


Destiny. Un amore in gioco (Fate's Game, #1)

di Lindsey Summers
Newton Compton
€ 4,99 (ebook) € 10,00 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
In uscita domani, 25 maggio 2017
Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso egocentrico Talon, che se n’è appena andato dal campo di calcio… Con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. Messaggio dopo messaggio, Keeley riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. Quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte Talon nasconde un segreto che li riguarda. C’è qualcosa che lo lega alla ragazza che non ha nulla a che fare con i telefoni, qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?

Quando pronuncio quelle due parole, mi sento viva dentro, non posso nascondere un sentimento che è un portento.
Quando pronuncio quelle due parole, un sorriso appare sul mio viso, è una reazione immediata, senza alcun preavviso.
Quando pronuncio quelle due parole, i miei problemi svaniscono, la mia giornata si illumina e le nubi spariscono.
Quando pronuncio quelle due parole, voglio che tu ci sia, perché, grazie a quelle parole, i tuoi dubbi devono volare via.


La storia ha per protagonista Keeley, una diciassettenne alle prese con l'ultimo anno di scuola superiore e che non ha idea di che cosa voglia dal futuro. La sola cosa che sa è che vuole andarsene dalla sua cittadina e frequentare un college nella costa orientale, ma non ha ancora la più pallida idea di quali saranno le università in cui farà domanda. Circondata da persone che sanno già che cosa vogliono dal proprio futuro, la ragazza si sente completamente persa nella propria insicurezza. 
Una sera mentre è al luna park con la sua migliore amica, Keeley perderà per l'ennesima volta il suo cellulare - è una sbadata cronica e infatti questo è il terzo telefono che perde in sei mesi, ma come si fa? -, tuttavia riesce a ritrovarlo in tempo e ciò la salva dalla sfuriata che i suoi genitori le avrebbero inevitabilmente fatto. 
Qualche ora più tardi un numero sconosciuto la chiama e dall'altra parte c'è un ragazzo, supponente e pieno di ego tutto maschile, che fra una frecciatina e l'altra la metterà al corrente che c'è stato uno scambio di telefoni. I due ragazzi non si conoscono personalmente e non potendosi incontrare decidono che si scambieranno i messaggi e passeranno le chiamate per i prossimi giorni
Iniziamo così a conoscersi e ad aprirsi sempre di più, rivelando piccoli segreti che nessuno conosce o una personalità nuova. Fra ricatti, frecciatine e prese in giro, i due inizieranno a stringere una strana amicizia, fondata soprattutto sul totale riserbo della propria vita. 
Keeley scopre di essere diversa quando parla con Talon, come se esistesse un'altra se stessa  che non ha mai potuto conoscere e anche per lui la cosa funziona allo stesso modo. 
Quando Talon tornerà dal ritiro di football, i due ragazzi si incontreranno e qui le cose inizieranno a degenerare sempre più velocemente. Appena Talon scoprirà di chi Keeley è sorella, si allontanerà, e appena alla ragazza verrà rivelato una cosa del passato di Talon, il rapporto che stava iniziando a decollare potrebbe finire molto presto. 
Che cos'è successo fra Talon e Zach, il gemello di Keeley? E perché lui non vuole che lei lo frequenti? 

«Non è così sexy. E se consideri solo l’aspetto fisico, allora perché non scegli me? Ti ci porto io sull’isola».
Ecco le farfalle nello stomaco. «Dici davvero?»
«Ovviamente». Talon ammiccò. «Chi altri potrebbe tenere a freno il mio ego? Okay, se potessi avere un superpotere, quale sarebbe?».

Leggere questo libro è stato come ritornare ad essere adolescente per qualche ora ed è stato veramente molto bello - e anche un po' malinconico, in effetti. 
I personaggi sono tutti quanti ben sviluppati e sono degli adolescenti fatti e finiti. Complice sarà sicuramente il fatto che è lei stessa un'adolescente! 
Keeley è molto timida, dal carattere chiuso, poco studiosa, molto svogliata ed è una gran sbadata! Però è anche molto dolce, leale, forte e un po' audace. Al contrario, il suo gemello Zach è uno dei ragazzi più popolari della scuola, è socievole, pieno di amici, intelligente, bravo a scuola ed è il capitano di football della squadra. Sono l'uno la metà dell'altro e fanno ogni cosa insieme, anche se il loro rapporto si è un po' disintegrato negli ultimi anni. Zach sa qual è il suo futuro, quale college vuole frequentare e che cosa fare nella sua vita. E vorrebbe che la sorella stesse con lui, vicina a lui. Tuttavia, Keeley è di un altro avviso e ciò sarà uno dei motivi per cui si scontreranno spesso all'interno del libro. 
Talon gioca anche lui a football ed è il quaterback. Sotto l'aria da spavaldo, sbruffone, arrogante egocentrico, è un ragazzo molto dolce, un po' romantico, e anche tanto fragile. Ha paura di fidarsi delle persone e mostra raramente la sua vera natura. Essere uno dei membri della squadra delle scuola è come un marchio di fabbrica e tutti si aspettano che lui sia un tipo di persona e che faccia un tipo di vita, ma Talon non è così. 
I genitori di entrambi i protagonista saranno abbastanza presenti all'interno della storia - più quelli di Keeley, ovviamente - e questo lato mi è piaciuto molto. 
Il personaggio secondario più inutile di sempre è Nicky, la migliore amica di Keeley. Studentessa modello che mette lo studio prima di tutto quanto, anche della sua amica, e che poi si arrabbia quando Keeley preferisce passare del tempo con Talon anziché con lei. Coerenza, dove sei finita?
Sono tanti i temi che questo libro tocca e alcuni sono anche molto impegnativi, ma l'autrice è riuscita comunque a renderli abbastanza bene. 
Ci sono cose che ovviamente non mi sono piaciute - e no, non è il finale! - e sono alcune scelte che Keeley fa. Certo, si potrebbe dire che è una teenager e che quindi pensa e agisce come essa, ma alcune cose hanno stonato un po' troppo. 
In conclusione, consiglio la lettura del libro in particolare ai miei lettori più giovani, ma anche a chi è in cerca di un libro leggero e non troppo complicato. 

..............................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? Avete inserito il libro nella vostra tbr oppure lo avete già letto?
Fatemi sapere, 
Leen

Recensione | "Insegnami a vedere l'alba" di Josh Sundquist

Buon giorno, lettori! 
Come sta andando la settimana? State facendo letture interessanti? Al momento io sto leggendo Non vorrei lasciarti mai di Emily Bleeker e mi sta piacendo per adesso. Si vedrà più avanti. 
Quest'oggi, comunque, vi voglio parlare di un libro che mi è piaciuto molto e che consiglio!



Insegnami a vedere l'alba

di Josh Sundquist
Giunti
€ 7,99 (ebook) € 13,00 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
Uscito il 19 aprile 2017
Will, pur essendo cieco dalla nascita, decide di frequentare un liceo pubblico, vincendo i timori della madre iperprotettiva. Inizia così un’esilarante tragicommedia: in mensa si siede sulle gambe di un compagno, una ragazza ha una crisi di nervi convinta che lui la stia fissando… Per riparare, Will si offrirà di aiutarla a scrivere un articolo su una mostra di Van Gogh: impresa difficilissima, perché a Will mancano totalmente il concetto di prospettiva, di colore, e Cecil deve spiegargli ciò che vede evitando qualsiasi metafora visiva. 
Quando a Will viene offerta la possibilità di affrontare un’operazione sperimentale che potrebbe ridargli la vista il padre, medico, cerca di dissuaderlo perché i casi di successo sono rarissimi e le ricadute psicologiche spesso pesantissime. Ma Will decide di rischiare e le conseguenze, seppur inaspettate e difficili da superare, gli rivoluzioneranno meravigliosamente la vita.


Frequentare la scuola per ciechi giorno dopo giorno, un anno dopo l'altro, mi ha fatto sentire come se fossi intrappolato sulla linea di partenza anche nella vita vera. 
Ero al sicuro lì, certo. Però mi annoiavo anche. 
Avrei voluto liberarmi e avanzare sulla tortuosa strada arcobaleno della vita.

Insegnami a vedere l'alba è la storia di Will, un ragazzo cieco dalla nascita che vorrebbe sentirsi come gli altri ragazzi della sua età e vivere la sua condizione in modo indipendente. 
Decide quindi di trasferirsi dalla bolla di sicurezza della scuola per non vedenti e andare a studiare in un liceo, affrontando le sue insicurezze nei confronti degli altri e le sue paure. Sa che la strada non sarà affatto facile, ma non ha assolutamente intenzione di lasciarsi scoraggiare e sceglie di affrontare questa sfida con coraggio, spensieratezza e una buona dose di sarcasmo (l'incontro con il vice preside è qualcosa di troppo divertente!). 
Il primo giorno conosce un gruppo di ragazzi con cui stringerà amicizia e che gli darà una possibilità per ricredere sulla bontà delle persone. Il trio andrà oltre la sua diversità, la sua incapacità di vedere, e lo considererà con uno del gruppo fin da subito. Anche a scuola le cose vanno comunque abbastanza bene, nessuno lo tratta in modo diverso o lo isola perché non è come tutti quanti. 
Tuttavia, il primo giorno accadrà qualcosa che lo vedrà in prima linea e come protagonista. E nel torto, più o meno. All'ora di giornalismo fisserà troppo insistentemente una ragazza che, non sapendo che lui sia cieco, penserà che la stia fissando per la sua diversità e avrà una crisi. Il suo nome è Cecily, è il quarto membro del gruppo, ed è una persona appassionata di fotografia.
Incuriosito dal suo modo di reagire e desideroso di conoscerla, Will si farà mettere in coppia con lei per andare ad una mostra su Van Gogh dove potranno parlare, confrontarsi e dove Cecily gli darà una lezione. Di dipinti, di colori e di prospettive, Will non sa nulla, tuttavia quel pomeriggio si trasformerà ben presto in un momento di felicità e sarà uno dei momenti migliori del libro. Cecily gli farà scoprire che cosa sono i dipinti, lo istruirà sull'arte e gli insegnerà a vederla. 
Il rapporto fra i due si manterrà per praticamente tutto il libro su un legame d'amicizia, alimentato soprattutto dagli altri tre ragazzi del gruppo, e dalla non consapevolezza dei propri sentimenti da parte di entrambi. 
Finché la madre di Will non gli propone un intervento che potrebbe dare la ragazzo la vista. Un'operazione molto delicata e molto rischiosa a livello emotivo e mentale - sia in caso di esito negativo che positivo - che tuttavia accende una piccola fiammella di speranza nel ragazzo. Lui vorrebbe poter vedere. Pur avendo vissuto tutta la sua vita con la consapevolezza che la vista gli sarebbe stata sempre preclusa, e avendo quindi fatto affidamento sugli altri suoi sensi, il suo desiderio è vivo e reale. La madre e gli amici lo incoraggiano a scegliere questa via, tuttavia sia il padre e sia Cecily sono di un altro avviso. Per due ragioni differenti, ma non sono completamente d'accordo sulla scelta. Ma se Will riesce a capire la reticenza del padre, non ha idea del motivo per cui la ragazza pensi che sia meglio una vita da non vedente. 
La possibilità di poter vedere il mondo che lo circonda farà decidere al ragazzo di rischiare e sottoporsi all'operazione. Riuscirà a vedere? E se sì, come cambierà la sua vita? 

Ottenere la vista per la prima volta da adolescente, quando puoi osservare e ricordare ogni momento di quell’esperienza, è molto più che un’opportunità unica, di quelle che ti capitano una sola volta nella vita. 
Sarebbe come vincere la lotteria. Potrei vivere un migliaio o un milione di vite e non avere mai più la possibilità di sperimentare di nuovo una cosa così speciale.

Will è un protagonista che mi è piaciuto moltissimo. Intelligente, gentile, spiritoso e auto ironico. Anche con se stesso. Non vedente dalla nascita ha imparato a stare al mondo e vivere la sua vita anche senza la vista, ma ampliando tutti gli altri sensi. Ciò gli permette ugualmente di vedere, ma in un altro modo e l'autore è riuscito a rendere perfettamente questa prospettiva.  Non potendo vedere, lui non classifica le persone in base alle etichette della società, non guarda la bellezza esteriore, ma va alla ricerca di quella interiore. Ha una famiglia splendida che lo sostiene e qualche volta lo mette anche in terribile imbarazzo. La madre è molto protettiva con lui e il padre è, certe volte, molto pessimista, ma queste due caratteristiche permettono di capire quanto i due tengano davvero al figlio e vogliano il meglio per lui. 
Cecily è una ragazza che come Will è definita diversa. Ha una famiglia disintegrata - genitori divorziati e il padre che vive lontano - e non va molto d'accordo con sua madre. Per lungo tempo è stata bullizzata dai suoi compagni di scuola e ciò l'ha resa oltremodo una persona molto insicura e timida.  Cecily è anche una persona gentile, molto dolce, intelligente, determinata e piena d'affetto da dare e ricevere. 

Non ti è mai venuto in mente che, in quanto tuo amico vero, avrei potuto voler essere messo al corrente di questa informazione chiave, in modo da poterci essere per te? 
Se solo mi avessi detto questa cosa, sarei riuscito a capire. Avrei capito come mai pensavi di non piacere a nessuno. Come mai eri convinta che nessuno sarebbe voluto uscire con te. 
E ovviamente avrei cercato di farti cambiare idea su ciascuna di queste idiozie, ma almeno avrei saputo da dove venivano.

Il libro tratta temi molto sensibili e lo fa con delicatezza, ma anche con un' ironia pungente. Le diversità fisiche, le disabilità, il bullismo e le cattiverie gratuite sono temi che verranno presi e analizzati. Will e Cecily sono due facce della medesima medaglia. Hanno entrambi una caratteristica fisica che li rende soggetti a scherzi da parte delle persone, ma se il primo ha imparato a vivere queste situazioni, Cecily è ancora molto fragile
Una lettura molto leggera, anche con i temi che tratta, ma con un finale troppo affrettato. L'idea che mi è venuta è che l'autore non sapesse come mettere il punto però, anche con questo microscopico difetto, la storia rimane comunque molto dolce e il libro bello. 

......................................................................

Cosa ne pensate? Avete già letto questo libro?
Fatemi sapere, 
Leen

23 maggio 2017

Top Ten Tuesday, #26 | 10 libri da leggere in estate

HTML Editor - Full Version
Buon pomeriggio, lettori! 
Nell'appuntamento di oggi vi consiglio 10 libri da leggere in estate, alcuni di essi sono ambientati proprio in questa stagione mentre altri penso solo che siano perfetti. 
La maggior parte dei libri che vi sto per proporre io li ho letti proprio fra giugno e agosto, tranne gli ultimi quattro. Quelli sono nella mia tbr estiva e li leggerò fra qualche mese, uno al mese se riesco.
 
 
Top Ten Tuesday
Rubrica ideata dal blog The Broke and the bookish. 
Ad ogni appuntamento vengono elencate 10 cose seguendo una lista con un tema proposto. 
La cadenza è settimanale, ogni martedì
 
Quello che c'è tra noi
La fabbrica delle meraviglie
La corsa delle onde
L'estate dei segreti perduti
Il primo bacio a Parigi
Quello che c'è tra noi
-------------
La fabbrica
delle meraviglie
La corsa delle onde
 
  L'estate dei segreti perduti
 
 
Il primo bacio a Parigi
-------------
 
Tutte le volte che ho scritto ti amo
Final Girls
Second chance summer
London belongs to us
The unlikelies
Tutte le volte che ho scritto ti amo
Final Girls
-------------
Second chance summer
----------
London belongs to us
-------------
The unlikelies
 -----------
 
..........................................................................
 
Cosa ne pensate di questi libri? Li avete letti? 
Fatemi sapere, 
Leen