13 agosto 2014

Recensione | "Underworld" di Samantha M. Swatt

Buon pomeriggio! Questa prima recensione la dedico a Underworld, il romanzo d'esordio di Samantha M. SwattPersonalmente ho conosciuto questa storia quando ancora l'autrice la pubblicava sul sito di efp e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa e affascinata. Questo è il primo motivo per cui ho scelto di acquistare l'ebook appena ho scoperto che avrebbe pubblicato la storia, sotto forma di libro, e con delle scene inedite. Come avete ben capito, Samantha ha deciso di auto pubblicarsi su Amazon e questa è una scelta che ultimamente stanno facendo in molti... Chissà come mai u.u 
Ad ogni modo, bando alle ciance! Eccovi il mio parere! 


Underworld (Different Worlds, #1) 
di Samantha M. Swatt
Self publishing
€ 2,99 (ebook) € 16,00 (cartaceo) 
Uscito l'11 Giugno 2014 
Chiunque, sotto la superficie, custodisce un segretoIl Caledon College Institute è il college privato più ambito e facoltoso di tutta la Pennsylvania. Entrarci, infatti, non è così semplice. Holly Williams, vent’anni, ha avuto il privilegio di farne parte. È un anno, difatti, che la ragazza, dopo aver superato un difficile test di ammissione, studia per diventare giornalista all’istituto. Regole ferree, disciplina esemplare, modi impeccabili e grande voglia di apprendere, questo è il clima che si respira al campus. Nulla di meglio per Holly, la quale, a causa del suo travagliato passato, non desidera altro che una vita tranquilla, al contrario della sua compagna di stanza, Elisabeth Townsend, ragazza dal carattere estroverso e con il sorriso perennemente stampato in faccia. Quando, però, il nuovo anno apre i suoi cancelli ai nuovi studenti, l’esistenza di Holly è destinata a sprofondare nell’abisso. La sua vita non sarà mai più la stessa. Cosa sono le voci che sente tutte le notti? A chi appartengo le ombre che scorge nei corridoi del dormitorio? E, soprattutto, perché quando perde il controllo accadono cose inspiegabili? Queste e molte altre sono le domande a cui Holly non riuscirà a dare una risposta. Di certo, non da sola. Tensione, paura, segreti da svelare, coincidenze inspiegabili. Legami del tutto inaspettati si formeranno, altri si rafforzeranno. Un gioco pericoloso che, lentamente, porterà Holly a scoprire che c’è qualcosa di sinistro nascosto tra le mura di quel college. 

Se pensate che Holly Williams, voce narrante del romanzo, sia la sola protagonista, beh... mi spiace dirvelo, ma vi state sbagliando. Sebbene gli eventi siano narrati esclusivamente dal suo POV, infatti, lei non è sola. In questo libro sono delineate le storie di altri personaggi - tutti ben caratterizzati - che, per un motivo o per l'altro, sono parte della vita quotidiana di Holly. 
La particolarità di questo romanzo sta, appunto, nel non fermarsi solo alla storia di un unico personaggio, ma nell'approfondire anche il restante. Sia i personaggi più "secondari", sia gli antagonisti. 
Inoltre, il romanzo ha una peculiarità che mi ha molto sorpresa e resa felice! Underworld si discosta non poco dai libri di genere urban fantasy che sono stati pubblicati di recente. 

La vita dei protagonisti scorre tranquilla fra una lezione e l'altra, un pasto in mensa ed un incontro nei bagni, all'interno del prestigioso Caledon College. 
Finché, ad un anno dall'ingresso di Holly, non iniziato ad accadere fatti un po' strani. Holly inizia a sentire voci durante la notte che iniziano a farle credere di non avere tutte le rotelle a posto. Ma, ehi, chi non crederebbe di essere uscito fuori di testa? Sentire le voci è qualcosa di non normale anche nel mondo dei maghi, HarryCiò che è più strano è che Holly non è la sola a sentirle! (almeno non andrà al manicomio da sola). 
Fin dall'inizio del libro facciamo la conoscenza di altri personaggi, fra cui Elizabeth, Adrian e Samuel, Michael, Scarlett, e altri (non vi faccio la lista che poi pare quella dei manzi spesa). E poi c'è lui, il tormento dei miei sogni: Brian. Io ne sono uscita completamente pazza, me ne sono invaghita completamente! E' il mio personaggio maschile preferito, anche se è un po' uno stronzo.
No, ragazzi, siete completamente fuori strada, purtroppo fra Holly e Brian non c'è e non ci sarà nulla T.T Seppur il romance sia uno dei generi della trilogia, non è il perno principale. La storia gira intorno ad altri tipi di sentimenti, all'amicizia e alla forza interiore che ognuno ha dentro di sé. 

Underworld racconta quindi la storia di questo gruppo di ragazzi che improvvisamente scopre di essere diverso. Okay, no, non è proprio improvvisamente poiché la maggior parte sapeva già di avere doti fuori dal comune, ma alcuni (sì, Holly, è una semi-frecciatina) non ne avevano proprio idea. Nemmeno mezza. Anche se effettivamente, come ho detto prima, se uno sente voci nella propria testa pensa di essere uscito pazzo, non di avere qualche potere. 
Quando però scoprono di essere tipo degli extraterrestri nel loro stesso mondo, scoprono anche una verità ancora più segreta. Il Caledon non è un college normale, ma è un'istituto in cui vengono attirati tutti coloro che hanno le loro stesse doti. E' per questo che il test è obbligatorio e che i numeri di iscritti annui sono molto bassi. La verità shoccherà molti fra di loro, ma c'è un segreto ancora più profondo e oscuro.
Perché? Scopritelo da voi. Perché è la domanda che ti rimane in mente per tutta la durata della storia, dalla prima all'ultima pagina, e sono pochi i misteri che verranno svelati. Per altri.. beh, bisogna aspettare. 

Ciò che del romanzo mi è piaciuto, oltre quello che già vi ho detto, sono l'ambientazione e i personaggi. L'autrice ha scelto di essere molto specifica con l'ambientazione e con ciò che fa da sfondo all'intera storia e per alcuni questo può essere stato pensante, ma per me no. Io adoro le ambientazioni e se sono rese vive, ancora meglio! 
I personaggi sono tutti molto realistici e umani. Con i loro punti di forza e i punti deboli, con i caratteri differenti e le loro peculiarità. Oltre a Brian ed Holly, i personaggi che mi sono piaciuti di più sono due. Elizabeth, la coinquilina e migliore amica della ragazza, dal carattere molto socievole, e Scarlett, un piccolo demonio, che io adoro incredibilmente! 

Il libro non è il classico urban fantasy con al suo interno una storia d'amore che emoziona e fa battere il cuore perciò, se è questo che state cercando, non è la storia che fa per voi. Il libro è un mix di intrighi, tradimenti, verità celate, personaggi oscuri e molto altro. Esso mi ha dato una ventata di freschezza e novità. La storia è ben delineata, molto originale ed è ben scritta. Lo stile è molto fluido e ciò rende la lettura sicuramente molto scorrevole. Unica nota stonata è il finale. Io la vorrei proprio uccidere, vi giuro. Non perché sia scritto male, macché, ma perché è un cliffanger con i fiocchi! 

.......................................................................

Eccoci arrivati alla fine di questa recensione! Spero vi sia piaciuta e che mi lascerete un commento dicendomi cosa ne pensate.
Avete letto il libro? Se sì, cosa ne pensate? 
A presto, 
Leen

2 commenti:

  1. Grazie per questa recensione, Leen! Bellissime parole e sono davvero contenta che ti sia piaciuto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è di che, Samantha. Mi è piaciuto davvero tanto e aspetto con impazienza l'intermezzo e il sequel :)

      Elimina