31 dicembre 2015

Il meglio del 2015

Ciao, lettori! 
Sì, sono ancora qui xD So che vi avevo detto che il blog si sarebbe preso un periodo di pausa - periodo che la pagina FB non si sta prendendo, giusto per informazione -, ma non potevo non fare un salto l'ultimo giorno dell'anno. Quindi, dopo vari tentennamenti, ho deciso di pubblicare un post che riguardasse i libri di questo 2015: per la precisione, i migliori
Prima di lasciarmi alla visione e al motivo per cui ho scelto questi libri vi voglio premettere due cose: (1) non sono in ordine di preferenza e (2) ho inserito solo quelli che mi hanno lasciato qualcosa alla fine della lettura. Questo qualcosa può essere sia sconvolgimento a livello emotivo che dolcezza diabetica per giorni e giorni che, invece, occhi a cuoricino. Insomma, emozioni. 
Se il libro è stato recensito, cliccando sull'immagine verrete rimandati alla sua recensione. Altrimenti, comunque, prima o poi, la leggerete. 

Romance




  • Sei il mio sole anche di notte, Amy HarmonQuesto libro è qualcosa di meraviglioso. Questa non è solo una storia d'amore toccante, ma è anche una storia di seconde possibilità. 
  • Forse un giorno, Colleen Hoover
    La Hoover è sempre una garanzia e questo libro è il suo miglior lavoro, per me. Non trovo parole per descrivere le emozioni che mi ha lasciato dentro; mi ha letteralmente stravolto. 
  • La strada che mi porta a te, Moriah McStay
    Ho sentito parecchi pareri discordanti su questo romanzo, soprattutto sulla struttura della storia. Posso dire che non sono affatto d'accordo (nella recensione troverete tutto quanto). Per me questo è un libro che si lascia dietro molti insegnamenti. Insegna come una piccolissima decisione, una strada, una scelta, possano sconvolgerti la vita. 

 

  • L'amore non è mai una cosa semplice, Anna Premoli
    Non avevo mai letto nulla della Premoli prima di questo libro e mi sono ripromessa che ne leggerò altri se sono tutti quanti cosi belli. Questo libro insegna che non tutti sono uguali e che l'unicità di qualcuno è una cosa veramente rara e bellissima. Ognuno di noi dovrebbe essere accettato per quello che è. 
  • Mai senza te, Rebecca Donovan
    I primi capitoli non mi erano piaciuti un granché, ma quando ha iniziato ad ingranare è successo che mi sono innamorata. E' un libro bellissimo, con un significato di fondo che è la meraviglia allo stato puro. Un'amicizia come quella raccontata, un'amore così indissolubile, bisognerebbe viverlo. 
  • Il tuo meraviglioso silenzio, Katia Millay
    Un romanzo che nel suo piccolo fa riflettere e che deve essere letto. Bello, davvero bello. 
PARANORMAL



  • Caldo come il fuoco, Jennifer L. Armentrout
    Questo romanzo è stato l'ennesima scoperta della Armentrout. Così come per la Hoover nei romance, per il genere paranormal romance la Armentrout è una garanzia sicura. E' stata una lettura molto piacevole e interessante, con quel tocco di azione, mistero e amore che caratterizza tutti i primi romanzi di una serie firmata da questa autrice. 
  • Il mio splendido migliore amico, A.G. Howard
    Alice nel Paese delle Meraviglie in una versione dark, gotica, oscura. Questo libro è sensazionale. La Howard ha rivisitato la storia raccontata da Carroll in modo sublime. Avventurarsi nel Paese delle Meraviglie di Alyssa è stata un'avventura continua. E poi che dire di Morpheus? Meraviglioso. 
  • Reflections, Kasie West
    Questo è il libro grazie a cui ho scoperto la West e non l'abbandonerò mai più. Reflections racconta in chiave paranormal come una minuscola scelta possa cambiare le decisioni e le azioni future. Come una scelta possa cambiare profondamente qualcuno. 
  •  Rebel. Il deserto in fiamme, Awlyn Hamilton
    Questo romanzo è il miglior paranormal letto quest'anno. Vince il premio senza alcun dubbio. E' stata una scoperta interessantissima e sono felicissima che la Giunti l'abbia pubblicato in anteprima mondiale (in america uscirà a Febbraio!). Ho amato il mondo creato dalla Hamilton e la storia che ha tessuto, piena di intrighi, misteri, colpi di scena, palpitazioni. E' stato un mix esplosivo, così come lo è la protagonista. E potrei parlarne per ore e ore. 
  • Opposition, Jennifer L. ArmentroutLa fine di una serie tanto amata fa sempre cadere una lacrima ed è quello che è successo quando sono arrivata all'ultima riga di questo libro. Non è uno dei suoi migliori lavori poiché ha le sue pecche - alcune anche molto grosse! - ma l'ho adorato. Ho adorato ogni personaggio. Le scelte e le azioni che compiuto in questo ultimo volume li rende più umani di quanto non siano mai stati. 


E INFINE...


  • Raccontami di un giorno perfetto, Jennifer Niven
    Ancora dopo mesi dalla conclusione di questo romanzo non ho un'idea ben delineata in testa. L'ho amato e l'ho odiato in egual misura, credo. Mi è piaciuto e l'ho disprezzato.
    E' stata una lettura che mi ha straziata dentro per la tristezza e l'angoscia che si porta appresso. E' un romanzo che vale la pena di leggere ma allo stesso tempo si maledice di averlo fatto. Almeno, per me è stato così. 


Ci sono stati altri romanzi che mi hanno dato tanto e mi hanno lasciato altrettanto ma ho dovuto restringere il campo ad un numero ragionevole di letture. Quindi, eccole qui. 
Alcuni di questi romanzi li ho ritrovati nelle liste di molte altre blogger e sono contenta di ciò. E' bello quando trovi un libro che hai adorato in vetta alle classifiche.
Ho deciso anche di inserire solo i romanzi che reputo migliori, escludendo quelli che reputo peggiori perché non me la sono sentita di metterli. Chi mi segue sa quali sono state le letture peggiori. Una in particolare. Quindi, non devo dilungarmi nemmeno tanto su questo punto. Ognuno vede in un romanzo cose differenti, un libro ti entra dentro in modi diversi, quindi i gusti contano fino ad un certo punto. 
Ci sono romanzi che ti danno il mondo e altri che non ti danno nulla. E' la vita dei lettori. 
Concludo questo post con un ringraziamento generale. Ringrazio ogni lettore che è passato di qui e si è fermato, ogni persona che segue il blog e chi di voi lo commenta. Grazie mille, spero di rivedervi nel 2016. 
Detto ciò, auguro un felice anno nuovo a tutti quanti voi. Divertitevi stasera/stanotte. Ridete, mangiate, bevete, piangete di gioia, abbracciate, baciate. Concludete nel modo che ritenete migliore questo anno. Il prossimo senz'altro potrà essere solo migliore - o peggiore, certo, ma lasciamo il pessimismo a casa, eh?

Quindi... buon anno a tutti quanti voi! 
Ci rivediamo l'anno prossimo.
Un bacione, 
Leen




Nessun commento:

Posta un commento