17 dicembre 2015

Sette giorni a Natale: 17.12.15








Quand'ero piccola volevo disperatamente un cucciolo e quando avevo sette anni me lo regalarono proprio a Natale. A differenza del libro di cui vi sto per parlare non era un cagnolino bensì un gattino e l'ho amato incondizionatamente fin dal primo sguardo. 
Era un gattino che si spaventava con un nonnulla ma era anche molto molto curioso! Non si lasciava scappare niente, anche se magari questo lo portava ad andare contro la propria etica personale dell'essere un fifone. 
Lui è nel podio dei regali più belli che abbia mai ricevuto a Natale. Purtroppo ho dovuto darlo via in seguito a dei problemi famigliari ma ricordo benissimo com'era fatto e il giorno in cui lo portai a casa la prima volta.  
Nostalgia e tristezza a parte, il libro di cui vi sto per parlare è di una dolcezza incredibile già dalla copertina! 


TITOLO: Un cucciolo per Natale
AUTRICE: Linda Steliou
EDITORE: Newton Compton
PREZZO EBOOK: € 4,99
PREZZO CARTACEO: € 12,00

DATA DI PUBBLICAZIONE: 

Una storia vera che vi scalderà il cuore e vi farà commuovere
La piccola Linda ha solo tre anni quando confida a Babbo Natale un segreto: «Ciò che voglio di più al mondo è un cagnolino tutto per me». Ma i Natali passano, e l’animaletto tanto desiderato non arriva mai. Linda nel frattempo cresce, diventa moglie e madre, e il sogno di avere finalmente un cucciolo è inevitabilmente relegato in un angolo della sua mente. Almeno fino a quando, più di sessanta anni dopo, ecco che un ospite inaspettato si presenta alla sua porta e riaccende in lei quel desiderio infantile, espresso tanto tempo prima. Una toccante parabola sull'infanzia, sull’amore e su come un animale possa davvero cambiare la vita di una persona.
Attenzione: contiene un’infinita dolcezza.
Siamo sicuri che quel sentimento profondo e travolgente che proviamo per gli animali non possa essere chiamato Amore?
  
________________________________


Cosa ne pensate? Secondo me è un romanzo che merita tantissimo! Sono sicura che piangerò tutte le mie lacrime, così come mi è successo per "Haciko" e "Io e Marley". Le storie vere che parlano dell'amore fra un cucciolo e un umano mi fanno sempre commuovere. Forse perché ho provato sulla pelle che cosa significhi o forse perché sotto sotto sono una persona sensibile. 
E voi, lettori, lo leggerete? Vorreste un cucciolo sotto l'albero anche voi? O forse l'avete già? Parlatemene nei commenti e ditemi, nel caso aveste veramente un animale, qual è stato il primo incontro e qualcosa su di lui/lei. 
Sono curiosissima!

Nessun commento:

Posta un commento