30 giugno 2016

Anteprima: "Oltre le leggi dell'attrazione" di Jay Crownover

Ciao lettori! 
Avete notato che ho cambiato grafica? L'altra immagine non mi piaceva più e poi era fatta davvero male, ahah Questa mi sembra un po' migliore, ma non so, voi cosa mi dite? 
Questo pomeriggio vi presento una prossima uscita di luglio per la Newton Compton. Arriva, finalmente, Oltre le leggi dell'attrazione di Jay Crownover. L'ultimo volume della Tattoo Series racconta la storia di Asa Cross, il fratello maggiore di Ayden, e Royal, la poliziotta/vicina di casa/amica di Saint.




TITOLO:
Oltre le leggi dell'attrazione (Tattoo Series, #6)
AUTRICE: Jay Crownover

EDITORE:
Newton Comtpon
PREZZO:
€ 4,99 (ebook)
IN USCITA IL 14 LUGLIO 2016

Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo migliore amico e collega. Mentre cerca di rimettersi in piedi, però, non riesce a smettere di pensare al barista sexy che tempo prima ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e una poliziotta sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta…

.......................................

Pur essendo la conclusione di una saga, questo libro non è - e non sarà - l'ultima opera della Crownover. Infatti, una nuova serie è già in lavorazione e un libro è già stato pubblicato.  Amore senza limite è l'inizio di nuove storie ambientate sempre a Denver che hanno, sì, altri personaggi, ma quelli vecchi faranno ancora la loro comparsa. 
Ora però ditemi: cosa ne pensate di questo romanzo? E di questa nuova cover? La Newton ha ben deciso, grazie al cielo, di cambiarla e... questa volta c'è presente anche Asa!
Fatemi sapere, 
Leen

Recensione doppia: "Una brava moglie cinese" di Susan Blumberg-Kason e "Noi due ai confini del mondo" di Morgan Matson

Ciao lettori! Oggi vi parlo di due romanzi che ho letto per una nuova challenge a cui sto partecipando. Una brava moglie cinese è l'esordio di Susan Blubmerg-Kason, una giornalista americana freelance che racconta il suo matrimonio con un uomo cinese e come questa storia l'abbia cambiata profondamente.  Noi due ai confini del mondo di Morgan Matson racconta l'avventura on the road di Amy e Roger.



Susan è una giovane ragazza americana che, dopo essersi innamorata di Hong Kong durante un precedente viaggio, ha deciso di iscriversi all'università lì per la sua specializzazione. Quando incontra Cai inizia a sentire un'irresistibile attrazione nei suoi confronti e un desiderio sempre più vivo e presente di conoscerlo. L'occasione perfetta arriva quando Cai si presenta a lei con una richiesta d'aiuto: insegnarli a parlare l'inglese fluentemente. I due iniziano così a vedersi ogni sera e dopo appena pochi mesi di conoscenza si sposano. Inizialmente Cai appare come un uomo meraviglioso e molto felice, ma dopo qualche tempo il matrimonio da favola che Susan credeva di vivere si trasforma in un incubo.
Pur sapendo fin dall'inizio che questa era una storia vera, Susan mi ha spazientito parecchio. I suoi comportamenti, il suo cercare di essere una moglie accomodante e comprensiva, il beversi le stronzate che il marito le propinava, mi hanno fatto pensare più di una volta che fosse una stupida. Susan ha scelto di far la specializzazione a Hong Kong e non a Chicago, la sua città di provenienza, perché era rimasta affascinata dalla città e dalla cultura. La sua idea era vivere lì e trovarsi un lavoro, non tornare in America o spostarsi nelle campagne rurali della Cina. Eppure poiché Cai vuole tornare in Cina, lei se lo fa andare bene. E avrei anche capito una scelta di questo tipo se solo ne avessero parlato perché molti compagni o compagne scelgono di seguire il partner in un luogo diverso, anche se non è quello che hanno sognato.
Susan mette da parte i suoi bisogni, i suoi desideri, la sua vita e la sua felicità, per un'idea
. Lei non sa chi davvero chi è suo marito, si è innamorata di un ideale e se lo è sposato.
Il problema iniziale di questo matrimonio, oltre ad una conoscenza reciproca che rasenta lo zero assoluto, è stata la conversazione assente. Cai non chiedeva, lui imponeva. E Susan non ha mai ribadito il punto. Ha sempre fatto ciò che voleva lui senza mai dire una A.
Badate bene, non sto giustificando quella merda umana (perdonatemi il termine), ma sto solo tentando di farvi capire perché non ho molto gradito questa storia.
Il comportamento di Susan è  comunque ben spiegato. La donna voleva solo essere una brava moglie secondo i canoni cinesi. Voleva che il marito fosse orgoglioso di lei e voleva che la loro fosse una relazione duratura. Ha combattutto contro le differenze culturali pensando che fossero quelle il problema fra loro, non riuscendo a capire che erano altri i veri problemi.

Lo stile non l'ho apprezzato. Il romanzo è in prima persona, ma presente e passato si mischiano in modo confusionario. Mentre Susan vede un luogo o pensa a qualcosa, una marea di ricordi accaduti dieci anni prima sommergono il lettore.
Leggendo i ringraziamenti però ho capito che l'autrice è alle primissime armi e che questa è la prima storia romanzata che scrive. Ho però apprezzato i vari riferimenti alla cultura cinese che ci sono ad ogni inizio capitolo perché mi hanno fatto capire meglio qual è il ruolo della moglie.

Una brava moglie cinese
racconta una storia reale, accaduta all'autrice ma non solo. Sono tantissime le donne là fuori nel mondo a vivere violenze - fisiche e/o psicologiche - ogni giorno, che cercano qualcosa a cui aggrapparsi per andare avanti. E solo pochissime hanno il coraggio di prendere in mano la proprio vita e di ribaltare la situazione. Perché nonostante sia facile dire di poter cambiare le regole del gioco, i fatti sono ben diversi.

Susan è stata una delle donne ad aver avuto il coraggio di riprendere in mano la sua vita e la sua felicità. Dopo anni passati a lasciarsi abbindolare dalle giustificazioni del marito e lasciarsi abbattere dalle sue accuse, è riuscita ad aprire gli occhi e a capire che non era lei quella in errore. Il momento arriva quando Cai la minaccia di portarle via il figlio per sempre. Susan si risveglia da un lungo e cieco sonno e inizia a battersi per lei e Jake.
Concludo questa recensione consigliandovi ardentemente di leggere un libri di questo tipo. Non questo se non vi piace, ma comunque la testimonianza di una donna che ha vissuto per anni gli abusi di un marito autoritario.
Il romanzo a me, personalmente, non ha fatto impazzire per un motivo molto soggettivo, ma sono stata contentissima di come sia finito. Anche se, anche in questo caso, avrei agito in modo diverso da Susan. Ognuno è fatto in modo diverso ed è questo il bello, no?




Amy è in una situazione molto particolare e delicata. Il padre è morto da pochi mesi in un incidente d'auto, nel quale lei si trovava alla guida; il fratello si trova in un centro di tossicodipendenti e la madre ha deciso di trasferirsi dall'altra parte del paese per provare a rimettere insieme i cocci della sua vita.
Al momento, Amy è la sola ad essere rimasta in California per concludere i suoi studi, ma per raggiungere la madre dovrà viaggiare in auto e da sola sa di non poterlo fare. A causa del senso di colpa e del trauma subito, Amy non guida più perciò a farle compagnia in questo viaggio on the road ci sarà Roger, il figlio di un'amica della madre. Un ragazzo che lei non conosce, ma di cui ha qualche ricordo sfocato d'infanzia.
Roger è bello, dolce e simpatico. E' il classico bravo ragazzo serio e rispettoso e frequenta il college. Decidedi accompagnare Amy perché ha delle questioni in sospeso.
La ragazza non è affatto entusiasta della situazione, soprattutto dopo aver passato un mese in compagnia solo dei suoi pensieri, ma non può fare altrimenti. La madre ha stilato un'itinerario da seguire alla lettera che, ovviamente, i due non seguiranno. Decidere di comune accordo di sconvolgere i piani del viaggio sarà il primo tassello del loro rapporto.
Il viaggio non sarà solo attraverso le città e i luoghi che visiteranno, ma sarà un'esperienza interiore.
Amy dovrà affrontare se stessa, le sue paure e le sue emozioni e imparerà a fare i conti con i problemi famigliari mentre Roger capirà che quando si chiude una porta, si può aprire un portone.
Il rapporto fra i due ragazzi si evolverà in modo molto lento, seguendo la corrente di maturazione e conoscenza di sè che vivranno singolarmente.
Durante la lettura incontriamo vari personaggi tra cui Charlie, il fratello gemello di Amy. I suoi problemi con la droga sono peggiorati da quando il padre è scomparso. La madre è una presenza non molto costante, infatti affiora solo quando telefona alla figlia per sapere come sta e a che punto è il loro viaggio. Mi è dispiaciuto molto che l'incontro con il fratello sia durato così poco e che non siano state approfondite certe questione, dall'altra parte invece mi è piaciuto che la madre non abbia lasciato a se stessa la figlia e che abbia ricoperto il ruolo di genitore.
Lo stile della Matson è semplice e diretto, il linguaggio è quello tipico degli adolescenti e ciò dona realismo alla storia. I temi trattati e il viaggio on the road non sono originali, ma l'autrice è riuscita a creare una storia che comunque appassiona il lettore.


L'autrice ha scritto questa storia dopo aver concluso il viaggio descritto e ciò rende ogni cosa più tangibile. Lo sono in particolar modo gli allegati - foto, appunti, mappe, scontrini - che stimolano la curiosità del lettore e fanno venir voglia di partire subito per un viaggio on the road.
A me è sinceramente venuta voglia di prendere e partire subito, conoscere nuove persone e visitare altri posti. Prima o poi lo farò, devo solo trovare la compagnia giusta perché da sola non sarebbe altrettanto bello. 

............................................................


Cosa ne pensate di queste due recensioni? Avete letto uno dei due romanzi e avete un parere differente dal mio?
Fatemi sapere!
A presto,
Leen 

29 giugno 2016

Anteprime | Uscite in libreria

Ciao lettori, questa sera vi voglio parlare di qualche nuova uscita di domani. Per la Corbaccio uscirà La ragazza corvo di Erik Axl Sund, un thriller psicologico ambientato in Svezia. Per la Rizzoli uscirà Over2. Camminando nel vento di Sabrynex, il seguito della storia che ha ricevuto milioni di visualizzazione su Wattpad. Incontrarci di Angélique Barbérat è un contemporary romance ed uscirà per la Sperling & Kupfer. 




TITOLO: La ragazza corvo
AUTORE: Erik Axl Sund
EDITORE:
Corbaccio
PREZZO: 
€ 9,99 (ebook) € 18,90 (cartaceo) 
IN USCITA DOMANI, 30 GIUGNO 2016

Stoccolma: in un parco cittadino la polizia scopre il cadavere di un giovane straniero. Il commissario di polizia Jeanette Kihlberg conduce le indagini, dando la caccia a un misterioso quanto efferato omicida e lottando contro le resistenze interne alla polizia stessa, restia a impiegare le proprie forze per cercare l’assassino di un immigrato sconosciuto. Ma con la scoperta di altri due corpi barbaramente uccisi, Jeanette Kihlberg capisce di trovarsi di fronte a un serial killer e si rivolge alla psichiatra e profiler Sofia Zetterlund, con cui lavora giorno e notte incrociando con lei non solo la vita professionale ma anche quella personale. E a mano a mano che Jeanette e Sofia progrediscono nelle indagini, appare chiaro che la catena di omicidi è solo la manifestazione più evidente e raccapricciante di un disegno criminoso e diabolico che coinvolge settori insospettabili della società svedese.



TITOLO: Over2. Camminando nel vento (Over, #2)
AUTRICE: Sabrynex
EDITORE:
Rizzoli
PREZZO: 
€ 9,99 (ebook) € 13,60 (cartaceo) 
IN USCITA DOMANI, 30 GIUGNO 2016


La verità è che ci siamo amati tanto, ma ci siamo amati male. “È passato più di un anno da quella sera. Da quando Hunter è stato portato via da me, sbattuto in prigione, il mio cuore è andato in mille pezzi, perché quello per cui ho sempre lottato mi è scivolato dalle mani come sabbia, portato via dal vento. E ho dovuto arrendermi all’evidenza: non esiste un modo giusto per amarsi, e spesso le persone, soprattutto quelle che ti amano, ti feriscono. Io ho fatto l’unica cosa possibile: ricominciare. La Cher di una volta non esiste più, e ora con Trenton mi sento protetta da un amore rassicurante quando lui mi guarda con i suoi occhi verdi. Finalmente posso vivere la normalità che avevo tanto desiderato ed essere felice. Il passato, le gare clandestine e i brutti giri di un tempo me li sono lasciati alle spalle, insieme a Hunter, per fare spazio alla mia nuova vita al college, circondata da amici, e a Trenton, che illumina le mie giornate. Ma oggi lui, il mio bacio senza fine, il miglior brivido della mia vita, è tornato e le mie certezze sono crollate, ancora una volta. Io e Hunter siamo un intreccio impossibile, un paio di auricolari che si aggrovigliano un secondo dopo essere stati sistemati, un errore che non puoi evitare di ripetere. Io, però, non voglio più sbagliare… posso rinunciare a un ragazzo d’oro come Trenton per un cuore nero come Hunter?”





TITOLO: Incontrarci
AUTRICE: Angélique Barbérat
EDITORE:
Sperling & Kupfer
PREZZO: 
€ 9,99 (ebook) 
IN USCITA DOMANI, 30 GIUGNO 2016


Basta davvero poco perché il caso faccia entrare in collisione due vite parallele: un imprevisto, un evento inatteso. Lola e Bertrand non avrebbero mai potuto incontrarsi. Lei è un'assistente di volo a un passo dalle nozze con il fidanzato Franck; si divide tra il mondo, il suo appartamento parigino e il piccolo paese sulla Marna dove vivono la madre e la sorella. Lui è un fotografo girovago che ama troppo la sua libertà per rinunciarvi. Le loro esistenze cambiano per sempre in una calda giornata d'inizio giugno, in un palazzo di rue Hector. Quando una maniglia in casa sua si rompe, Lola va a bussare alla porta della vicina in cerca di aiuto. Inaspettatamente, ad aprirle non è lei, bensì Bertrand, l'uomo misterioso di cui ha tanto sentito parlare ma che non ha mai conosciuto. Un istante è sufficiente perché entrambi si accorgano di una possibilità folle e irresistibile. Si guardano, si sfiorano, si vogliono. Poi, però, decidono di mettere a tacere l'amore che li ha sconvolti, di essere saggi e di fare come se nulla fosse successo. Imprigionati nelle vite in cui si sono costretti, Lola e Bertrand si rendono conto che il sentimento che li lega non può essere ignorato. A quel punto, non resta loro che rassegnarsi e accettare le conseguenze delle loro scelte. Oppure, ancora una volta, lasciare che sia il destino a scombinare tutti i piani… 
..................................................................... 

Quali di questi romanzi vi incuriosisce di più? Vi ricordo che da domani saranno in libreria anche altri libri della Newton Compton, qui trovate l'anteprima. 
Fatemi sapere cosa ne pensate delle uscite di domani, 
Leen

Recensione: "The Queen of the Tearling" di Erika Johansen


Ciao lettori! Oggi vi parlo di un romanzo che ho letto un anno fa e che, in occasione della RC di Gaia e dell'uscita del secondo volume della serie, ho riletto. The Queen of the Tearling di Erika Johansen è il primo volume di una trilogia. Il primo e il secondo volume sono già stati pubblicati in Italia mentre il terzo verrà pubblicato in America a Novembre di quest'anno quindi,incrociando le dita, dovremmo averlo fra noi ad inizio 2017. 
Devo dire che mi è piaciuto molto di più questa seconda volta, rispetto alla prima. Non che l'avessi trovato noioso o brutto, ma non mi aveva catturata così tanto. Forse non ero semplicemente nel periodo giusto u.u 



TITOLO:
 The Queen of the Tearling
AUTRICE: Erika Johansen
EDITORE: Multiplayer Edizioni
PREZZO: 
 € 9,99 (ebook)  € 19,00 (cartaceo)
DATA DI PUBBLICAZIONE: 9 Luglio 2015

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la principessa Kelsea Releigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio verso il castello in cui è nata, per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Determinata e coraggiosa, Kelsea adora leggere e non somiglia affatto a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Protetta dal gioiello del Tearling - uno zaffiro blu dagli straordinari poteri magici - e difesa dalla Guardia della Regina - un gruppo scelto di cavalieri guidato dall'enigmatico e fedele Lazarus - Kelsea ha bisogno di tutto l'aiuto possibile per sopravvivere alle cospirazioni dei nemici, che proveranno a impedire la sua incoronazione con agguati, tradimenti e incantesimi di sangue. Una volta diventata regina, e nonostante il nobile lignaggio, Kelsea si dimostra troppo giovane per un popolo e un regno dei quali sa ben poco, oltre che per gli orrori inimmaginabili che infestano la capitale. Kelsea deve scoprire di quale dei suoi servitori fidarsi, perché rabbia e desiderio di vendetta si annidano fra i nobili di corte e perfino fra le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea sarà chiamata ad affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e una prova del fuoco che la farà diventare una leggenda... se solo riuscirà a sopravvivere!

Recensione:
Kelsea ha vissuto nascosta dal mondo, in un cottege isolato nelle campagne del Tearling con la sola compagnia dei suoi genitori adottivi. Carlin e Bartyn hanno ricevuto dalla madre della ragazza, la regina Elyssa, il compito di istruire Kelsea e di prepararla al ruolo che le spetta di diritto: diventare Regina del Tearling. 
Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la Guardia della Regina si presenta alla sua porta per prelevarla e portarla a casa. Durante il cammino scoprirà che la sua terra e il suo regno sono in gravi condizioni fin dal regno di sua madre ed ora che la gestione di esso è affidata a suo zio Thomas, la situazione politica è enormemente peggiorata. Regnare non sarà affatto semplice e la giovane sovrana dovrà imparare ben presto a farlo, evitando gli attentati e le minacce proveniente da più parti. La Regina del Montmesne, chiamata semplicemente Regina Rossa, mira al suo trono e Kelsea la sfida apertamente ancora prima di essere incoronata. Protetta da un zaffiro magico che porta sempre al collo e dal suo corpo di Guardia, Kelsea si ritrova ad affrontare grandissime responsabilità ed una guerra che oramai è all'orizzonte.

Kelsea è uno dei personaggi più realistici di cui abbia mai letto in un romanzo indirizzato ad un pubblico giovane. Sa di non essere pronta a regnare su un'intero popolo, che l'educazione che le hanno impartito i suoi tutori non è stata abbastanza, che non ha il carattere e l'atteggiamento che confano ad una regina. E' una ragazza un po' anonima, in carne e non bellissima. Un po' ribelle, ma molto intelligente.  E' una persona molto insicura, ma ha una grande forza interiore ed è testarda, leale ed onesta.  Kelsea vuole essere diversa da sua madre, vuole essere una Regina giusta e corretta, ed ha un forte senso di giustizia. Vorrebbe poter risollevare il suo popolo e il suo regno e ridare l'antico splendore al Tearling, ripristinare la terra su cui i suoi avi hanno regnato per intere generazioni. Ed il suo popolo la ama per questo. Non è perfetta, anzi sono molti i difetti che la caratterizzano ed è incredibilmente orgogliosa.
Accanto a lei in questo percorso irto di pericoli e di intrighi di potere, di tradimenti e di inaspettate alleanze, oltre alla sua Guardia ci sono altri personaggi molto importanti. Il loro ruolo, anche se secondario, non è mai marginale e il peso della loro presenza e delle loro parole è molto sentito. Alcuni di essi, soprattutto coloro che compongono parte del corpo di guardia, è doveroso citarveli. Mazza Chiodata, il comandante della Guardia fin dai tempi della madre, un uomo dall'aspetto burbero e dal comportamento freddo, si rivelerà essere un ottimo consigliere per la ragazza. Il legame che si crea tra lui e la sovrana sarà talmente forte che Kelsea riponerà nell'uomo la sua completa fiducia - e noi lettori ci chiederemo più di una volta se lui non sia suo padre. Pen, un'abile spadaccino che fa parte del corpo di guardia, sarà anche un amico. Fetch è conosciuto in tutto il regno come il principe dei ladri, è un uomo enigmatico e molto misterioso. Conosce Kelsea fin dall'inizio del libro e la loro strada si incrocerà più di una volta, anche se purtroppo non è molto presente nel libro (non tanto quanto avrei voluto!).

L'ambientazione che la Johansen ha scelto è molto particolare e ben accurata. Il libro è ambientato nel futuro, ma dagli aspetti descritti sembra quasi di essere tornati indietro nel passato. Il Tearling, a differenza dei regni vicini, è completamente sprovvisto di tecnologia e il progresso si è arrestato. Ci si sposta ancora a cavallo, le armi principali sono le spade, i libri sono rarissimi e il ruolo della Chiesa è molto sentito.
Il ritmo di narrazione è molto lento, l'autrice è prolissa e le descrizioni non mancano eppure non l'ho trovato affatto pesante. I colpi di scena non sono tantissimi, quanto bastano per rendere il libro un interessante inizio. Gli intrighi di potere e i tradimenti inaspettati sono senz'altro la parte più accattivante della storia.
Il perno del romanzo non è l'amore o una storia romantica, ma le vicende che coinvolto Kelsea e il suo regno. La giovane sovrana avvertirà attrazione e qualche farfalla nello stomaco, ma niente verrà approfondito.

In conclusione, The Queen of the Tearling è una storia originale che consiglio a tutti quanti.


...............................................................


Cosa ne pensate della mia recensione? Avete letto questo romanzo? Se la risposta è sì, fatemi sapere cosa ne pensate, mentre se è no, fatemi sapere se è un libro che vi potrebbe interessare o se lo leggerete!
A presto, 
Leen 

WWW...Wednesday! #45

Buondì, lettori! Oggi pubblico presto l'appuntamento del WWW perché ci sono altri post in programma per questa giornata u.u
Sono molti però i romanzi che ho nelle ultime due settimane e alcuni erano molto fuori programma. Non ho rispettato la scaletta e perciò ho dovuto mettere in pausa - e lo sono tutt'ora - alcuni libri.
Questi sono i miei titoli per la settimana!
 


WWW…WEDNESDAY!
(Rubrica creata dal blog Should be Reading)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)

              
                  


1. Il circo della notte, Erin Morgenster
2. Amore senza limite, Jay Crownover 
3. Scommessa indecente, Jessica Clare
4. Troppo bello per dire di no, Jessica Clare

Ho finalmente trovato il Il circo della notte e me lo sto gustando *-* 
Questo libro è da anni in WL quindi non avete idea - o forse sì - di quanto smanio di leggerlo, ahah
Amore senza limite è momentaneamente in pausa perché mi sono voluta dedicare alle altre letture e soprattutto perché sono molto indecisa se finirlo e rischiare di spoilerarmi qualcosa oppure se aspettare il romanzo su Asa...  
Per ciò che ho letto però mi sta piacendo! Zeb è un altro degli uomini della Crownover che potrebbe farmi impazzire u.u 
Scommessa indecente e Troppo bello per dire di no li devo entrambi ancora iniziare.


What did you recently finish reading? 
(Cosa hai appena finito di leggere?)
 


           
1. Uno splendido errore, Ali Novak
2. Le sorelle, Claire Douglas

Uno splendido errore mi è piaciuto, anche se a tratti avrei voluto tirare qualche sberla a Jackie! Le sorelle è stata una lettura molto interessante, un thriller psicologico ben fatto e molto inquietante. L'ho promosso e lo consiglio, sebbene abbia letto molte recensioni contrastanti a proposito.


What do you think you’ll read next? 
(Cosa pensi di leggere in seguito?)



 




  1. I segreti di Amber House, Kelly Moore
2. Il passato di Amber House, Kelly Moore

Sono entrambi in WL fin dalla prima volta che li ho visti ed ora mi sono decisa ad ordinarli entrambi attraverso la biblioteca comunale. Sono sulla mia libreria in attesa di essere letti e sono troppo curiosa!
...............................................


Cosa pensate delle mie letture? Avete già letto qualche romanzo e potete darmi un parere? Fatemi sapere quali sono i vostri titoli!
A presto,  
Leen