13 settembre 2016

Release Party | "Flawed. Gli imperfetti" di Cecelia Ahern

Buongiorno lettori! Oggi il blog ospita una delle tappe del Release Party organizzato da Nicole&Sara, blogger di Bookespedia, che ringrazio tantissimo per avermi coinvolta in questa iniziativa. Esso è costituito da quattro tappe, tutte recensione in anteprima, sul nuovo romanzo dispotico di Cecelia Ahern. La prossima tappa è su L'universo dei libri!



Flawed. Gli imperfetti (Flawed, #1)
di Cecelia Ahern 

De Agostini 
€ 6,99 (ebook) € 14,90 (cartaceo)
In uscita oggi, 13 Settembre 2016

In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità. È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile. Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover’uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo. Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine ​potrà contare. 


Flawed è ambientato in un futuro imprecisato e in un Paese dove, a seguito di una grave crisi economica, è stata istituita la Glinda. La Glinda è un Tribunale con il compito di sovraintendere sulla moralità  e contrastare la criminalità, formato da una schiera di giudici che hanno ideato un modo diverso per far pagare l'imperfezione al proprio popolo. Chiunque venga ritenuto imperfetto viene infatti marchiato con una "F" su una parte del corpo, diversa a seconda dell'errore commesso, e se è stato commesso più di un errore, si verrà marchiati più di una volta. Ogni Fallato, oltre al marchio, deve portare anche una fascia rossa che fa sì che vengano riconosciuti anche dalla società come persone impure, da cui stare alla larga, e da trattare come se avessero la lebbra. I cittadini Fallati devono sottostare ad una serie di regole differenti dal resto della società, hanno delle restrizioni - non possono in alcun modo lasciare il Paese, hanno un coprifuoco, possono concedersi un solo sfizio a settimana, hanno dei posti speciali sui servizi pubblici - e sono supervisonati da un Segnalatore. Sostanzialmente è come vivere nella finzione di poter aver una vita, ma in realtà essere in una prigione di massima sicurezza. 

Celestine North, la protagonista del romanzo, è una ragazza di diciassettenne anni con una vita perfetta e che crede fermamente nella politica della Glinda. Anche lei, come tutti gli altri, ha sempre guardato i Fallati con disgusto e sospetto, ritenendo che se una persona non rispettava le regole, era giusto che venisse punita. Tutto ciò finché durante i festeggiamenti della Giornata della Terra, la sua vicina di casa nonché professoressa di pianoforte nonché amica di famiglia viene portata via dai Fischiatori per essere marchiata. Da quella sera un tarlo inizia ad installarsi nel suo cervello e quando il giorno dopo, solo per aver cercato di aiutare un anziano fallato in fin di vita, viene portata ad Highlander Castle, il luogo dove vengono imprigionate le persone in attesa di un processo, i suoi dubbi sulla perfezione della società in cui vive iniziano a diventare sempre più reali. 
Nell'attesa di essere portata davanti ai giudici, la ragazza dovrà passare del tempo dentro una cella detentiva e l'unico altro essere umano lì presente, un ragazzo pressappoco della sua età, non appare molto collaborativo nell'instaurare un legame o nel fare quattro chiacchiere. Carrick, questo scoprirà essere il suo nome, è un ragazzo taciturno e, a differenza di Celestine, non appare per nulla impaurito da quello che potrebbe essere il suo futuro. Forse perché dopotutto sa perfettamente quale sarà? 
In aiuto di Celestine arriverà il Giudice Crave che, oltre ad essere un suo vicino di casa, è il padre del suo ragazzo. L'uomo la convincerà a dare una visione alternativa di come si sono svolti veramente i fatti, di modificare - senza mentire, perché la menzogna è punita con un marchio sulla lingua - la verità, di modo che la ragazza ne esca pulita. Il piano di far apparire Celestine come un'eroina e non come una Fallata funzionerà finché la stessa ragazza, presa dai rimorsi di coscienza o semplicemente per un atto improvviso di coraggio, deciderà di dire la vera versione della storia. Per questo motivo verrà marchiata e, giusto per rincarare la dose, verrà anche umiliata facendola divenire la persona più marchiata della storia. 
Da questo momento in avanti la vita di Celestine subirà un brusco capovolgimento. La ragazza dovrà imparare a vivere la sua vita come una Fallata e se inizialmente lo farà trasformandosi in un'eremita, quando tornerà alla realtà lo farà col botto. 

Non aggiungo altro sulla trama perché non voglio in alcun modo rischiare di anticiparvi qualcosa. Sono anche stata vaga sui significati dei vari Marchi onde evitare di rivelarvi esattamente per cosa verrà marchiata la povera Celestine. 
Prima di parlarvi di cosa mi ha fatto storcere il naso di questo romanzo, voglio dirvi qualcosa a proposito dei vari personaggi che incontrerete. 
Celestine e Juniper North. Le due sorelle sono come il sole e la luna. Celestine è la classica ragazza perfetta con buoni voti a scuola, ligia alle regole e con la testa sulle spalle mentre Juniper, pur essendo anche lei intelligente e non contravvenendo a nessuna regola, ha un carattere molto più impulsivo e anticonformista. Celestine inizia a provare una più profonda consapevolezza di sé, di ciò che potrebbe fare con la sua intelligenza e di quanto sia effettivamente coraggiosa, solo dopo essere stata marchiata. E da quel momento inizia a starmi veramente simpatica! 
I coniugi North li ho adorati. Stanno entrambi molto vicini alla figlia, sia durante il processo che dopo. Pur essendo stata marchiata come una Fallata, non le voltano le spalle e non smettono di volerle bene; anzi, la aiutano come possono e le dimostrano tutto il loro affetto. 
Art Crave è stato prima il vicino di casa, poi il migliore amico e infine il ragazzo di Celestine. E' un ragazzo intelligente e gentile, sempre con una battuta pronta per alleggerire le atmosfere tese o rallegrare i momenti di silenzio. Eppure, pur essendo descritto come un ragazzo perfetto, a me non è piaciuto. Per la mia personalissima opinione, Art è un egoista. Mentre Celestine viveva il suo personale Inferno, il ragazzo non le è stato accanto nemmeno un minuto. Scappato di casa perché il padre gli ha marchiato la ragazza, in fuga dalla polizia che lo cerca ovunque, Art si sente spaccato in due: da una parte il padre, la sua famiglia, dall'altra Celestine, la sua ragazza. E questo comportamento lo capirei anche se non tenessi conto del suo comportamento l'unica volta che, per un colpo di fortuna, riesce a vederla. Anziché chiederle come sta e come sta vivendo questa situazione, la aggredisce e le fa provare un senso di colpa dietro l'altro solo perché ha avuto la compassione di aiutare un anziano che sembrava stesse per morire davanti ai suoi occhi. Infine, ha commesso un terribile errore di giudizio che poteva bellamente risparmiarsi
Su Carrick, invece, non posso dire nulla perché si vede veramente poco in questo primo libro ç_ç Ma già dal prossimo penso - spero - che lo conosceremo più a fondo. Per ora posso dire che appare come un personaggio complicato e che mi incuriosisce moltissimo! 

Ciò che mi ha fatto storcere il naso in questo romanzo, oltre al comportamento iniziale di Celestine e quello di Art, sono tre. Mentre è in detenzione Celestine inizia ad avere una visuale più chiara di quella che è davvero la società in cui vive, ma quando il padre di Art le propone di manomettere la realtà, lei senza pensarci due volte accetta. E dire che stava subendo una bella maturazione! Capisco il volersi salvare la pelle e la faccia, davvero lo accetto, ma ha compiuto quell'azione credendo fermamente che fosse giusto farlo ed ora cambia idea solo perché rischia di essere marchiata? Seconda cosa: inizialmente viene detto che chiunque presti soccorso o aiuti un Fallato verrà processato, incriminato, e dovrà scontare un periodo in carcere. Celestine viene invece marchiata... Questa è una gigantesca incongruenza. Il fatto che Celestine sia la protagonista e che non marchiandola, l'autrice avrebbe dovuto sconvolgere l'intera trama, non è una giustificazione valida. E la terza che non è una cosa che mi ha fatto storcere il naso, ma più che altro un mio pensiero.  
(se lo volete leggere - contando che parla del processo di Celestine - dovete semplicemente evidenziare il testo)
Il giudice Crave quando è andato da Celestine a dirle di camuffare la verità, le ha sostanzialmente detto di mentire. Ora, Celestine ha cambiato la versione e si è beccata il marchio per aver mentito, anche se non è corretto perché fino alla fine del processo non le è mai stato chiesto direttamente la sua versione, ma la ragazza poteva ammettere che la prima versione era quella del giudice Crave e di conseguenza far prendere un bel marchio anche a lui! 

Ho letto in giro che il romanzo è stato definito come un dispotico che, in realtà, nasconde una storia d'amore. Nel primo libro, almeno, la storia d'amore è solo accennata. Parla veramente di tutt'altro: la maturazione e presa di coscienza di Celestine, le regole imposte dalla Gilda, il sistema dei Fallati e tante altre cose che, no, non c'entrano con una storia d'amore.  
Io questo romanzo ve lo consiglio. Pur essendoci un inizio molto lento, dal circa il 30% in poi inizia il movimento e la storia acquista sempre più sostanza. E, anche se ricorda un po' i dispotici degli ultimi anni, la storia è originale. Cosa c'è di meglio di un dispotico originale? 

...............................................................................

Pensavate fosse finita qui? Ebbene no! Uno di voi potrebbe essere il fortunato vincitore che si porterà a casa una copia del romanzo! 

Per partecipare al giveaway, vi basterà seguire queste semplicissime regole: 
1. Essere follower dei quattro blog che fanno parte del release party 
2. Mettere ‘mi piace’ alla pagina Facebook della De Agostini 
3. Commentare tutte le tappe 
4. Condividere tutte le tappe 

Il giveaway inizia oggi e termina il 20 Settembre




...............................................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? Vi ha incuriosito e fatto venir voglia di leggere il romanzo? 
Fatemi sapere, 
Leen 



26 commenti:

  1. Ciao! Questo romanzo è in cima alla mia WL. Ho letto vari libri della Ahern e sono curiosa di vedere come si destreggia con il genere distopico. partecipo volentieri al giveaway!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su commenta tutte le tappe ho inserito il commento, forse dovevo inserire il nome con cui commento :((

      Elimina
  2. Recensione molto onesta e coinvolgente. Il libro mi ispira molto a esser sinceri!

    RispondiElimina
  3. Sono molto curioso di conoscere Celestine, e poi e un dispotico ne vado pazzo :-)

    RispondiElimina
  4. Seconda recensione non pienamente entusiastica che leggo, ma che da un lato mi fa diventare ancora più curiosa. 😉

    RispondiElimina
  5. Sono curiosa di leggere questo romanzo per molti motivi, a me il fatto che la storia d'amore sia solamente accennata e non la parte più importante della storia in realtà fa anche piacere, perché non mi piace quando vengono affrettate, soprattutto pensando al fatto che non si tratta di un libro autoconclusivo e quindi ci sarà tutto il tempo per approfondire anche questo aspetto. Nonostante ci siano delle pecche, continuo a volerlo provare, per potermi fare anche una mia opinione in merito!

    RispondiElimina
  6. Interessante il fatto che questo romanzo non si badi sull'amore. È un incentivo per i prossimi libri!!! ❤
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it
    Condivisione FB : https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10210420235131986&id=1526838241

    RispondiElimina
  7. Di questo libro mi sta piacendo un pò tutto: trama, cover, recensioni....insomma...in poche parole DEVO LEGGERLO!!!

    Incrocio le dita !!!

    RispondiElimina
  8. Aspettavo questo romanzo da tanto tempo, non vedo l'ora di leggerlo! :D

    RispondiElimina
  9. Devo ammettere che anche a me fa piacere che la storia d'amore sia solamente accennata, anche perché preferisco che l'autrice - almeno per questo genere di libro - approfondisca altre cose. Per quanto riguarda i personaggi Celestine mi sembra proprio una bella protagonista, sebbene anche io trovi molto incoerente il fatto che decida di mentire senza pensarci due volte, per quanto riguarda i genitori sono felice che nonostante il fatto che sia una Fallata continuino ad amarla e supportarla (e in questo caso mi sembra pure giusto che sia così), Art non mi convince per niente mentre speravo che Carrick fosse più presente :/

    RispondiElimina
  10. Cover fantastica *_* sono curiosa di leggerlo!
    Grazie per l'opportunità :D

    RispondiElimina
  11. Mi è decisamente venuta voglia di leggerlo^^

    RispondiElimina
  12. Adoro i dispotici e questo credo proprio che entrerà tra quelli letti e amati ben presto :3 Alla fine si sa, le storie gira e rigira son sempre quelle, ma se come dici tu dopo un pò la storia si riprende e diventa sempre più sostanzioso, ben venga!

    RispondiElimina
  13. Adoro la Ahern e sto inseguendo questo libro...vorrei presto leggerlo!spero sia la volta buona!!!

    RispondiElimina
  14. Questo libro mi fa pensare a Delirium! Ad ogni modo, al momento per me è un punto interrogativo. Adoro il distopico, ma ultimamente mi ha un po' stancato. Sono indecisa se prenderlo o meno, così nel frattempo partecipo al giveaway, chissà xD

    RispondiElimina
  15. della ahern non ho letto niente ma vorrei

    RispondiElimina
  16. Non leggo tantissimi distopici, ma questo mi ispira.
    Oltretutto il fatto del marchio e anche la fascia rossa mi ricorda tantissimo La lettera scarlatta di Hawthorne - anche se quello era stato pesante da leggere.

    RispondiElimina
  17. Davvero io un libro molto interessante..grazie

    RispondiElimina
  18. Questa tua recensione è stata un aggiunta in più su un libro che già mi sono convinta di voler leggere..grazie :-)

    RispondiElimina
  19. dev'essere terribile sottoporsi alla marchiatura 0.0

    RispondiElimina
  20. Un ennessima recensione che ha acceso in me la curiosità di leggere! Non vedo l ora

    RispondiElimina
  21. Io ho letto diversi libri di quest'autrice e la adoro! Non vedo l'ora di vedere come se l'è cavata con un nuovo genere! Grazie! *-*

    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=193303404424897&id=100012357157650

    RispondiElimina
  22. Questo libro mi piace sempre di più. Bellissima recensione!

    RispondiElimina
  23. Sono curiosa di leggerlo però sono un po' preoccupata che il primo sia lento

    RispondiElimina