1 settembre 2016

Release Review | "TVB. Ti voglio bene" di Kody Keplinger

Buon pomeriggio, lettori! Esce oggi il nuovo romanzo di Kody Keplinger, l'autrice del best-seller Quanto ti ho odiato (al cinema A.S.S.O nella manica). Il romanzo di cui intendo parlarvi oggi è TVB. Ti voglio bene ed è il companion del precedente. Cosa vuol dire ciò? Che sebbene siano entrambi libri auto-conclusivi, cioè non facente parte di una serie, i due volumi sono legati. Ebbene sì, ci sarà la comparsa di alcuni personaggi già visti! 
Per l'occasione io e altre due blogger (Samantha di Feeling Reading e Frency di Camminando tra le pagine) abbiamo creato un Release Review.


TITOLO:
 TVB. Ti voglio bene
AUTRICE: Kody Keplinger 

EDITORE: 
Newton Compton 
PREZZO: 
€ 4,99 (ebook) € 9,90 (cartaceo)
USCITO OGGI, 1 SETTEMBRE 2016


Sonny Ardmore è una bugiarda ineguagliabile. Da sempre si inventa bugie per nascondere che suo padre è in prigione, e adesso racconta in giro che sua madre l’ha cacciata di casa. Ogni notte si intrufola di nascosto in casa della sua migliore amica con la scusa di non avere altro posto dove andare a dormire. Amy Rush è l’unica persona con cui Sonny condivide segreti, vestiti e anche la sua nemesi, all’anagrafe Ryder Cross. Ryder è appena arrivato alla Hamilton High School e ha tutta l’aria di essere uno di quegli insopportabili fighetti snob. Ma ha un punto debole: Amy. Così, quando il ragazzo scrive un’email a Amy chiedendole di uscire, le due amiche colgono la palla al balzo per fargli uno scherzo indimenticabile. Ma senza volerlo, Sonny finisce per chattare con Ryder tutta la notte, e arriva alla terribile conclusione che forse potrebbe addirittura piacerle. C’è solo un piccolo problema: Ryder è convinto che quella con cui sta chattando sia Amy. Sonny questa volta dovrà inventarsi un piano geniale per far capire a Ryder che è lei la ragazza dei suoi sogni, e la cosa si rivela davvero più complicata di quanto pensasse… 

TVB. Ti voglio bene - titolo originale LOL. Lying out loud, titolo molto più azzeccato - è ambientato nella stessa città dove si sono conosciuti e innamorati Bianca e Wesley e racconta le (dis)avventure della bugiarda cronica Sonny Ardmore. 
Sonny ha una vita apparentemente normale, tuttavia la realtà è ben diversa. La ragazza ha gravi problemi famigliari ma anziché affrontarli, lei decide di mentire. Mente su tutto quanto, indistintamente da chi si ritrova davanti; lo fa per proteggersi, per salvarsi dagli imprevisti e per evitare domande scomode. Nemmeno Amy, la sua migliore amica, la persona più importante per lei, sa tutta quanta la verità. 
Il castello di menzogne costruito per anni inizia ad avere dei cedimenti quando in scena entra Ryder Cross. 
Ryder è il nuovo compagno di scuola, da poco trasferitosi da Washington, e fin da subito si è fatto distinguere per i suoi modi presuntuosi e per l'apparire incredibilmente snob. Non mancano mai i suoi commenti fastidiosi rivolti a Sonny o i continui paragoni fra la sua vita di prima e ora. Il ragazzo ha però un punto debole: ha una cotta per Amy. 
Una sera Ryder decide di chiedere ad Amy di uscire tramite mail, credendo che il motivo per cui la ragazza non parla con lui sia da attribuirsi all'antipatia reciproca con Sonny. Tuttavia Amy non prova alcun interesse sentimentale nei confronti del ragazzo e non sapendo come rispondere senza ferire i suoi sentimenti, lascia fare alla sua migliore amica. Da questo botta e risposta inizia una serie di conversazioni via chat fra i due, dove noi lettori conosciamo una veste diversa di entrambi i personaggi. Sonny si sbottona più di quanto non ha mai fatto e rivela cose che nessuno sa, Ryder parla dei suoi problemi con la madre e di quanto gli manchi la sua vecchia vita, i suoi amici e suo padre. Notte dopo notte il rapporto si incrementa facendo provare a Sonny dei sentimenti verso il ragazzo. C'è solo un piccolo, minuscolo dettaglio. Ryder pensa di parlare con Amy, non con Sonny. L'account e-mail è di Amy e Sonny, una volta venuta a scoprire la verità, non sa come dirglielo. L'abilità di creare bugie infallibili dal nulla non serve assolutamente in questo caso e Sonny non è proprio brava a dire la verità. Non riuscendo a dirglielo - non solo perché non sa come fare, ma anche perché Ryder non la vuole manco ascoltare - la ragazza si ingegna e crea un piano per far capire al ragazzo che è di lei che si sta lentamente innamorando. 
Il piano si rivelerà presto problematico, in particolar modo per l'amicizia fra le due ragazze. 


Il libro mi è piaciuto abbastanza perché è divertente, leggero, fresco e fa scompisciare dalle risate; tuttavia ci sono alcune cose che mi hanno fatto un po' storcere il naso e lasciata un tantino perplessa.
Il padre di Sonny è in prigione da diverso tempo, eppure nessuno sembra esserne a conoscenza. Tutti credono che lui sia un grande imprenditore, sempre in viaggio in giro per il mondo. Neppure la scuola sa qual è la verità. Ma come può essere che nessuno, ma proprio nessuno, sappia qualcosa? Che anche la madre di Sonny sia un'incredibile bugiarda? 
Sonny vive da tre mesi a casa di Amy perché l'ha madre, dopo una lite, l'ha buttata fuori di casa e non intende riprenderla con sé finché non sbollisce la rabbia. La puzza della bugia si sente fino a qui... ma com'è che Amy non pretende di sapere qual è davvero la verità, ma si lascia convincere da Sonny? Sa che è una bugiarda DOC come può esattamente crederle? 
Ryder detesta Sonny e adora Amy, ma com'è che non si rende conto che la ragazza con cui parla tutte le sere non è quella che crede? Mentre Sonny è un fuoco d'artificio, è una bomba pronta a scoppiare, Amy è la classica ragazza bella, gentile e un po' ingenua. Fra l'altro Amy non dice mezza bugia mentre Sonny...
Un'altra perplessità nasce dai coniugi Rush. Io i genitori di Amy e Wesley me li ricordavo assai diversi. Okay, va bene, sono passati un paio d'anni dalla fine di Quanto ti ho odiato e l'inizio di TVB e, okay, alla fine del primo libro avevano fatto una promessa, ma sembrano totalmente altre persone o.o 
Poi ci sono un paio di altre perplessità e storcimenti di naso di cui non posso parlarvi perché sono altamente spoilerosi. 

Concludo questa recensione che mi pare un po' sconclusionata dicendovi che sebbene ci siano stati questi dettagli ad aver intaccato il mio giudizio, la storia si è comunque presa tre stelline quindi schifo non fa. I personaggi - anche se alcuni, vedi Amy, sono troppo estremizzati - mi sono piaciuti e anche la storia non è né male né poco originale. Lo stile si riconferma essere fluido, scorrevole e divertente, facendo sì che il romanzo in una manciata di ore. 
Intanto che aspetto il romanzo su Amy mi leggo le altre storie di Kody perché indovinate? Nel romanzo sono presenti due personaggi provenienti da un'altra storia! 


.................................................................................................




Pensavate che sarebbe finita qui? La Newton Compton ha messo in palio una copia cartacea per un fortunato vincitore. Per vincerla dovrete seguire poche semplici regole: 

1. Essere lettori fissi di tutti i blog partecipanti (si controlla!)
2. Visitare la pagina Facebook della Newton Compton Editori. 
3. Commentare tutti i post e lasciate l'indirizzo mail a cui contattarvi in caso di vincita. 


Avete tempo fino alle 12.00 del 9 Settembre. Non è obbligatorio, ma se volete condividete le nostre recensioni, taggando i blog e la pagina FB della Newton Compton. La prossima tappa è su Camminando tra le pagine. 

.................................................................................................

Cosa ne pensate della mia recensione? Avete già letto il romanzo e concordate con me oppure avete un altro pensiero? E se invece non lo avete ancora letto, quali sono le vostre aspettative? 
Fatemi sapere, 
Leen



3 commenti:

  1. Amy mi sembra davvero senza personalità da come l'avete descritta tu e Samantha - è un po' surreale che sia così passiva quindi, senza averlo ancora letto, sono d'accordo nel definirla estremizzata.
    Lo stesso però sono curiosa di scoprire il piano di Sonny e il primo libro della Keplinger mi era piaciuto molto.
    La mia email è lonely_dreamer@hotmail.it :)

    RispondiElimina
  2. Sono convinta che alcuni libri non vadano presi troppo sul serio e penso proprio che questo sia uno di quei libri quindi credo che chiuderò un occhio (ma forse anche due...) per le cose inverosimili che hai elencato, anche se credo che non sarà facile perché alcune sono davvero esagerate xD
    Comunque la storia continua ad interessarmi e sono proprio curiosa di vedere che piano si inventerà Sonny....
    (Email: doryang10@hotmail.com)

    RispondiElimina
  3. Dalle vostre recensioni si capisce che il libro è carino e leggero nonostante alcuni punti siano poco chiari o senza senso, però mi avete decisamente incuriosito.
    la mia email è ericalibrialcaffe@gmail.com

    RispondiElimina