17 ottobre 2016

Release Party: Recensione | "A causa tua" di Samantha M. Swatt

Ciao lettori! Quest'oggi vi voglio parlare di A causa tua, un nuovo romanzo di genere contemporary romance e NA. In occasione dell'uscita del romanzo ho chiesto a Samantha se potevo creare un'iniziativa per parlare del suo lavoro e per promuoverlo nel mondo della blogosfera, ha accettato e perciò ho creato questo Release Party. L'unico mio problema è che già c'era un blog tour in partenza (a cui sto anche partecipando, la tappa è qui) e perciò mi sono dovuta un po' ingegnare. Cosa ne è venuto fuori? Un'iniziativa di sei tappe, suddivise in tre giorni, con tema le curiosità del romanzo e tre recensioni
Come recensioni ci sono già quelle di Ophelie (qui) e di Nicole (qui) mentre come curiosità ci sono l'intervista a Lacey (qui) e le ambientazioni della storia (qui).
Non c'è alcun premio vero e proprio in palio, ma fino a domani 18 ottobre avrete la possibilità di portarvi a casa una deliziosa sorpresina e una copia digitale del romanzo. Cosa dovete fare? Niente di che, davvero. Dovrete solo commentare e diventare lettori fissi di tutti i blog che partecipano all'iniziativa e seguire le regole del BT.
Dopo questa premessa posso finalmente parlarvi del mio parere a proposito di questo romanzo!




A causa tua
di Samantha M. Swatt

Self-publishing
€ 2,99 (ebook)
Uscito il 3 Ottobre 2016
Per troppo tempo la vita di Lacey Clarkson è stata peggiore dell’inferno. Intrappolata in una spirale di inganni e umiliazioni, ha deciso di lasciare New York per rifugiarsi a Montpelier, nel Vermont. Nessuna pianificazione e pochi soldi in tasca. Una fuga in piena regola, per evadere dal peso di quegli errori che non le danno tregua neppure di notte. Eppure la sfortuna sembra non abbandonarla un attimo, e quando una serie di avvenimenti la porta davanti alla cioccolateria gestita da una ragazza tutta pepe, Lacey non sa se può fidarsi. Arlette Johnson vive con i nonni e manda avanti l’attività di famiglia. Ed totalmente disinteressata al suo futuro universitario. Tuttavia, non esita un secondo ad accogliere la nuova arrivata e ad offrirle un lavoro. La vita, almeno per una volta, sembra aver regalato a Lacey un po' di respiro. Almeno fino a quando Arlette non le fa una proposta impossibile da rifiutare. E mentre i problemi di Lacey sono ancora in agguato dietro l’angolo, per nulla intenzionati a lasciarla in pace, altre complicazioni sembrano spuntare all’orizzonte. Ma questa volta hanno la forma di un ragazzo carino, testardo e sorprendentemente interessato a lei. Dawson Parker è all’ultimo anno di college. Tipo alla mano, amico sincero e studente modello. E pare proprio non avere la minima intenzione di essere messo da parte. Malgrado i continui rifiuti di Lacey, è sempre pronto ad aiutarla e tirarle su il morale. Ma troppe domande continuano ad affollare i suoi pensieri. Qual è il segreto che si cela dietro agli occhi malinconici e spenti di quella sfuggente ragazza? Riuscirà, prima o poi, a sciogliere il gelo dentro cui si è barricata? La verità viene sempre a galla, questo Lacey lo sa bene. Ma quale sarà la reazione di Dawson, quando la scoprirà? Sarà in grado di comprenderla oppure la farà definitivamente affondare? 

A causa tua è un libro che parla di rinascita e redenzione, di riscatti e delle mille possibilità che la vita ti offre. Protagonista indiscussa di questa storia è Lacey, una ragazza di diciannove anni, che parte per Montpelier, una piccola cittadina nel Vermont, per scappare da un passato problematico e pieno di dolore. Il suo sarà un viaggio difficile, non solo per le problematiche che deriveranno dal ritardo del suo volo, ma anche per le emozioni che le attanagliano il cuore e per i pensieri che le invadono la mente. Dietro di sè, a New York, la ragazza ha lasciato tanto e adesso potrebbe perdere tutto ciò che con difficoltà è riuscita a rimettere insieme, ma per poter fare i conti con ciò che ha perduto e con ciò che potrebbe ancora dover lasciar andare, Lacey è dovuta andarsene. Prendere il primo volo e scappare lontano da casa, dalla sua famiglia e dai suoi affetti. Quando arriverà a Montpelier scoprirà che ha perso la camera che aveva affittato e che, a causa delle visite per le immatricolazioni al college della città, tutti gli alberghi sono occupati. Una pioggia provvidenziale la porterà davanti ad una cioccolateria dove incontrerà Arlette che non solo le offrirà un riparo ma anche una sistemazione temporanea. Le due ragazze pur essendo molto differenti, la prima è schiva e la seconda è allegra, sono in realtà molto simili. Entrambe si portano dentro un grande dolore e sarà proprio questo che scatenerà una grande empatia in seguito una bella amicizia. Lacey non deve aver paura di non poter parlare di ciò che le è successo o di ciò che sta passando ora perché altrimenti anche Arlette sarebbe costretta a farlo e nessuna delle due sembra ancora pronta ad aprire il proprio armadio e far vedere all'altra i suoi scheletri. 
Inizialmente la protagonista sarebbe dovuta restare a casa dei nonni di Arlette solo per pochi giorni, il tempo per organizzarsi e cercare un posto altrove, ma i giorni si trasformeranno in settimane e poi in mesi e Lacey rimarrà con loro. I nonni di Arlette, delle persone gentilissime e di buon cuore che mi hanno ricordato tantissimo i miei nonni, offriranno alla ragazza la possibilità di restare a vivere con loro in cambio di un piccolo aiuto. Lacey inizierà quindi a lavorare al fianco di Arlette nella cioccolateria di famiglia finché la stessa Arlette non se ne uscirà con una contro proposta perfetta. 
Arlette Jhonson è una ragazza che ad un primo sguardo sembra condurre una vita perfetta e felice. Vive con gli adoranti nonni, lavora nell'impresa di famiglia ed è iscritta al primo anno di economia presso il Community College. In verità, la vita di Arlette è tutt'altro che una passeggiata. Lei ha un sogno nel cassetto fin da quand'era bambina che però a causa di alcuni problemi non potrà compiere. Dal proprio futuro la ragazza non sa ancora cosa vuole, ma sa perfettamente che non intende frequentare una facoltà che non ama per fare qualcosa che è fuori dalle sue corde. La perfetta, per quanto strambalata, soluzione le si accenderà come una lampadina quando si ritroverà di fronte ad un'infreddolita Lacey.  Perché frequentare un college che non può darle alcun sbocco professionale quando può farlo qualcun altro al posto suo? [No, non succede solo nei film. Sì, succede anche nella realtà.]
In un primo momento la protagonista non sarà molto d'accordo con l'idea dell'amica, ma più si soffermerà sul pensiero del college - e sulla possibilità quindi di frequentarlo - più la voglia di compiere questa pazzia si concretizzerà. 

In un conto alla rovescia, le due ragazze organizzeranno il piano che permetterà a Lacey di frequentare le lezioni e ad Arlette di continuare a gestire la cioccolateria. E' impossibile che qualcuno scopra cosa stanno architettando poiché al CCV nessuno ha mai visto Arlette dal vivo e nessuno conosce la ragazza. Arlette vive a Parigi e a Montpelier ha trascorso solo le vacanze estive, ma comunque è passato troppo tempo dall'ultima volta che c'è stata e nessuno può ricollegare il ricordo della Arlette ragazzina a ciò che è diventata adesso. 
Il piano è perfetto finché Lacey non si scontrerà con la variabile che potrebbe far crollare questo castello di carta e bugie. 
Il suo nome è Dawson Parker ed è un vecchio amico di Arlette. Dopo aver trascorso parecchi anni all'estero, ha deciso di tornare a casa per frequentare il college ed è felicissimo di rivedere la sua amica d'infanzia, colei con cui condivideva le estati. 
Dawson è il classico amico che tutti quanti vorrebbero avere ed è il ragazzo della porta accanto: gentile, premuroso, simpatico, allegro e sportivo. Iscritto alla facoltà di Legge, sogna di seguire le orme di suo padre e diventare un avvocato che aiuta il prossimo e chi ne ha bisogno. 
Una delle sue più grandi qualità è anche il non arrendersi davanti a nessun ostacolo e di ciò darà gran prova mentre tenterà di conoscere Lacey, abbattendo tutti i muri che la ragazza erigerà.
Lacey proverà a far di tutto, veramente ogni cosa che è in suo potere, per evitare che si crei un legame con il ragazzo poiché sarebbe una relazione fondata su una menzogna, ma quanti più ostacoli la ragazza frapporrà fra loro due, tante più saranno le occasioni per il protagonista di incontrarsi con lei. 
E se è destino che certe cose succedano, che certe persone si conoscano, allora non si può fare nulla per impedirlo. A meno che il fato non metta sul piatto anche un conto da saldare e un passato che torna prepotentemente a reclamare la vita. 

Le parole da spendere per questa storia ne ho veramente tantissime e anche se è complicato trascrivere le mie emozioni in una lingua comprensibile, potrei continuare a parlarvene per tanto altro tempo ma è ora di concludere qui. Almeno con la trama. 
Il romanzo in questione ha delle tematiche belle forti, alcune tristi mentre altre gioiose. Pur essendo un romance, il perno principale non è l'amore romantico fra i due protagonisti ma il cammino che entrambi compiono per arrivare al finale. Un percorso che è stato tortuoso per entrambi - sia Lacey che Dawson hanno sofferto parecchio nella loro vita -, ma sono arrivati ad un momento dove anche delle piccole luci sono entrate in esso. 
I personaggi di questa storia mi sono piaciuti tutti quanti, in particolare Arlette e Jensen - i rispettivi migliori amici dei protagonisti. Arlette è un fiume in piena, una ragazza tutta pepe ed è semplicemente fantastica mentre Jensen appare come un musone, ma è un ragazzo molto riservato e schivo di natura, che parla poco e solo con chi vuole lui, che seleziona le persone di cui circondarsi. Insomma, la mia anima genella xD 
Lo stile di Samantha si riconferma essere scorrevole e il passaggio da un genere all'altro non crea alcun problema. Anche se, devo ammettere che per quanto abbia adorato la Different Worlds saga, mi è piaciuto di più questo libro. Forse perché sono riuscita a ritrovarmi meglio nei personaggi, non so.
Ad ogni modo, questo è un libro che approvo a pieni voti e che vi consiglio caldamente. 

.............................................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? Vi ho fatto venir voglia di leggere il romanzo? 
Fatemi sapere la vostra, 
Leen

1 commento:

  1. Ciao Leen ^_^ ho adocchiato questo libro da un po', ho davvero tanta voglia di leggerlo ❤️

    RispondiElimina