19 aprile 2017

Recensione [in anteprima] | "Obsession" di Jennifer L. Armentrout

Oggi è uscito un nuovo romanzo di Jennifer L. Armentrout ed io sono qui per parlarvene. 
Questo libro l'ho letto quando ancora era inedito in Italia, sicurissima che la Giunti non lo avrebbe mai pubblicato da noi e invece mi sono sbagliata! Capiamoci, sono felicissima di questo ma poteva pensarci un po' prima! 



Obsession (Lux, #3.5)
di Jennifer L. Armentrout
Giunti
€ 8,99 (ebook) € 14,00 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
In uscita oggi, 19 aprile 2017


Serena Cross aveva accolto con scetticismo il racconto della sua migliore amica, convinta che il figlio di un potente senatore fosse coinvolto in un incredibile complotto. Ma, dopo avere assistito con i propri occhi all'omicidio dell'amica, Serena non può più dubitare: è lei stessa in pericolo. Così accetta suo malgrado la guardia del corpo che il Dipartimento della Difesa le assegna perché vegli sulla sua sicurezza: Hunter. Arrogante, prepotente, eppure terribilmente affascinante... Ma se lui conosce a memoria il dossier di Serena, lei ignora tutto del suo protettore. Soprattutto il fatto che il più grande pericolo per lei potrebbe essere proprio Hunter.

Se avete letto tutta la saga Lux o siete arrivati anche solo al quarto libro, sapete benissimo chi sono Hunter e Serena. La loro storia si colloca fra il terzo e il quarto volume della saga originale e loro due li abbiamo già avuti modo di vedere e conoscere in Origin quando Daemon va da Luc a farsi dire come trovare una certa persona (non dico chi per evitare spoiler inutili). 
Vi ho rinfrescato un poco la memoria? Spero di sì! 

Obsession si apre con Serena, la protagonista di questo libro, mentre ascolta un racconto ai limiti della realtà da Mel, la sua migliore amica. La ragazza le sta confidando di aver visto il ragazzo che sta frequentando e il fratello, figli di un importante senatore, abbandonare le loro sembianze e trasformarsi in un ammasso di luce durante una lite! Serena non può credere che la storia sia vera, che i figli del senatore e quindi il senatore stesso siano una specie di alieni, e pensa che la sua amica sia semplicemente un bel po' ubriaca, tuttavia le cose cambiano quando lei stessa assiste all'omicidio di Mel  proprio per mano di un essere lucente. 

La prima cosa che fa è andare dalla polizia e rivelare tutta la bizzarra storia, ovviamente gli agenti la prenderanno per pazza e la spediranno a casa, ma proprio mentre starà lei stessa per essere uccisa, verrà improvvisamente salvata da un uomo apparso dal nulla. 
Il suo nome è Hunter, è un Arum, di lavoro fa il killer ed è stato mandato dal DOD (dipartimento della difesa) per salvaguardare la sicurezza dell'umana e scoprire che cosa sa. Hunter considera il compito che gli ha affidato il DOD come una semplice missione, un compito da portare a termine nel giro di poco tempo, ma la realtà sarà tutto fuorché una passeggiata. 
Fino a poche ore prima Serena non sapeva dell'esistenza degli alieni, delle due razze, Luxen ed Arum, e che fossero sulla Terra, e considerando che la sua migliore amica è stata uccisa da uno di loro e che anche lei stava per fare la stessa fine, la ragazza non si fida di Hunter. E, effettivamente, come potrebbe? 
Certo, lui le ha salvato la vita e di questo gliene è infinitamente grata, ma sia un alieno sia, per sua stessa ammissione, un assassino, e quindi una minaccia. Tuttavia, le carte in tavola cambieranno quando Hunter inizierà a salvare la vita di Serena una volta dopo l'altra e l'attrazione fra i due inizierà a diventare troppo ingestibile.
Per la prima parte della storia, infatti, ci saranno alcuni combattimenti, ma la storia sarà più che altro incentrata sulla conoscenza fra i due e sull'evoluzione del loro rapporto. Mentre nella seconda parte si entrerà nel vivo della storia, verranno resi noti alcuni segreti che riguardano i Luxen e ci sarà più movimento. 
Il finale, poi, è qualcosa che lascia sì, l'amaro in bocca perché non ci sarà un continuo, ma è il perfetto epilogo per una storia del genere. 
Io me ne sono semplicemente innamorata! Questo libro è qualcosa di veramente adorabile, così come lo sono i personaggi, sia primari che secondari. 
Serena è una semplice umana che, così come Katy, non ha mai saputo dell'esistenza della razza aliena. E' simpatica, dolce, empatica. Ha un umorismo tagliente e si butta a capofitto nelle situazioni più disparate. Inizialmente spaventata dalla natura oscura di Hunter, poi inizierà ad accettarla e non si lascerà intimidire. 
Dall'altra parte abbiamo Hunter, il tenebroso alieno. Il suo personaggio è quello che mi ha conquistata fin da subito perché lui è esattamente ciò che dice di essere. Non si nasconde dietro le belle parole o le maschere. E' spietato, privo di sensi di colpa o sentimentalismi inutili, ed è un perfetto killer professionista. Non si scusa mai per ciò che fa o per come vive, sceglie ogni giorno di essere ciò che la sua natura gli impone. Uccide e si nutre dei Luxen, lavora per il DOD perché è ciò che gli permette di restare sulla Terra e farebbe di tutto per proteggere i suoi fratelli e la sua famiglia. 
In questa storia conosceremo anche loro, i fantastici fratelli di Hunter! Mi hanno fatto crepare dalle risate e ho trovato fantastici i loro litigi. Ho anche apprezzato la maniera in cui hanno accolto Serena.. 

Questo libro è ben diverso da quelli a cui la Armentrout ci aveva abituati nella saga Lux. Primo fra tutti è un New Adult, questo vuol dire che i personaggi sono più maturi e i loro rapporti sono, ovviamente, commisurati alla loro età ed esperienza. Aspettatevi quindi molto scene sensuali ed hot! 

In secondo luogo, in questo libro, i cattivi sono i Luxen e i "buoni" gli Arum. Scopriremo che, pur girando sempre in gruppi di tre o quattro, anche loro vivono in comunità e che la famiglia è qualcosa di importante e vitale. 
La narrazione è a doppio punto di vista, quello di Serena e quello di Hunter, e ciò permette di avere una visone a 360° delle situazioni e dei sentimenti di entrambi. Lo stile è quello di Jennifer: schietto, divertente e ironico. Ti tiene incollato alle pagine! L'unica differenza è che essendo questo un libro adatto anche ad un pubblico più adulto, lo stile è più maturo. 

In conclusione, consiglio la lettura di Obsession a tutti quelli che hanno letto e apprezzato la saga Lux, ma anche a chi non l'ha mai letta. Proprio per il suo essere un libro a sé stante, si può leggere anche senza aver letto l'altra saga. Quindi, se avete apprezzato la saga Wait for you di Jenny e volete immergervi in qualcosa di paranormale, ma che resta ugualmente molto realistico, questa è una lettura che va per voi. 

Io lo rileggerò in italiano per godermi più facilmente la seconda lettura!


...........................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? Avete già letto il libro e la vostra opinione è diversa? 

Fatemi sapere, 
Leen

Nessun commento:

Posta un commento