20 maggio 2017

Release Blitz | "Tander. Dentro di noi l'energia dei fulmini" di Cristina Vichi | Recensione




Ciao lettori! 
Il blog ospita una tappa del release blitz per il nuovo romanzo di Cristina Vichi: Tander. Dentro di noi l'energia dei fulmini. Esso è un romanzo auto conclusivo di genere urban fantasy e oggi ve ne parlerò. Ringrazio ancora l'autrice per avermi omaggiata di una copia del libro e per avermi chiesto l'aderenza all'iniziativa!



Tander. Dentro di noi l'energia dei fulmini

di Cristina Vichi
Self-publishing
€ 2,99 (ebook) € 12,00 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
In uscita oggi, 20 maggio 2017
Niki ha diciotto anni e, come tutte le ragazze della sua età, si prepara ad affrontare l’ultimo anno delle superiori, con conseguente esame di maturità.
Da quel primo giorno di scuola, però, di normale nella sua vita rimane ben poco.
È l’arrivo di Erkan, un ragazzo affascinante e pericoloso, a sconvolgere ogni equilibrio e non solo nel suo cuore.
Ben presto Niki si ritrova catapultata al centro di segreti che per millenni hanno governato l’universo, senza che gli umani ne avessero mai saputo nulla.
I Tander e le Dee della Natura sono esseri con doti soprannaturali che vivono sulla terra con leggi e scopi ben precisi. Nelle vene di Erkan scorre l’energia irrefrenabile dei fulmini, e solo quando conosce Niki capisce che la forza dell’amore è ancora più difficile da controllare.

Questo libro mi ha attratta per la sua trama e per i segreti che si celavano dietro alla storia, per la componente fantasy e per la nuova razza di esseri soprannaturali che l'autrice ha ideato. 
Aveva tutte le caratteristiche per sorprendermi e piacermi, ma purtroppo così non è stato. Non posso dire che sia stata una brutta lettura perché, comunque, lo stile non è pesante e la storia non è male, tuttavia non mi ha preso, non mi ha emozionato e non sono riuscita ad immedesimarmi - o entrare in sintonia - con nessuno di loro. 

Nicol, Niki per gli amici, è una diciassettenne che si appresta a frequentare l'ultimo anno di liceo assieme alle sue due migliori amiche, Emily e Laila. Le tre non potrebbero essere più diverse l'una dall'altra, ma hanno quell'alchimia necessaria per andare d'accordo e volersi bene. Oltre a nonna Esmeralda, che l'ha cresciuta dopo la morte della madre, le due ragazze sono ciò che Niki ha di più prezioso. Finché nella sua vita non appare Erkan, un ragazzo bellissimo che nasconde qualcosa, e lei inizia a provare una strana dose di emozioni e sentimenti in sua presenza. Fra loro c'è attrazione, ma c'è anche qualcosa che inevitabilmente li allontana. E quel qualcosa è Erkan stesso. Il ragazzo la attrae a sé e la allontana, la salva da una situazione pericolosa, ma allo stesso tempo non riconosce di averlo fatto e le fa chiaramente capire che non vuole avere a che fare con lei. Ma è proprio quando lui inizia a frequentare Emily e l'ostilità di Laila diventa improvvisamente molto più aspra, che Niki inizia a capire che c'è qualcosa che non quadra e inizia ad indagare. 
Improvvisamente, in una serata qualsiasi, Erkan deciderà di mettere a conoscenza di tutti i segreti che i tre le hanno celato. E così le racconta la sua storia e le rivela che esistono esseri speciali e sovrannaturali. Lui è un Tander, ossia essere umano con l'abilità di poter incanalare dentro di sé l'energia dei fulmini e quella elettrica e in questo modo hanno poteri soprannaturali e possono vivere in eterno. La Natura, la madre di tutte le cose, è molto contraria a questa nuova specie che è, a tutti gli effetti, contro natura, e per ristabilire l'equilibrio, ha contrapposto a loro un'altra forza. Le Dee della Natura create per annientare tutti i Tander. Esse sono delle persone con una dote speciale, ossia quella di rubare l'energia dai Tander e quindi ucciderli. 
Il ragazzo le rivelerà anche che Emily è una Speciale - una persona che potrebbe divenire un Tander - e che Laila invece è una Dea della Natura. Ed è per questo che Laila lo odia e vorrebbe che Emily gli stesse il più lontana possibile. 
La natura dei ragazzi e il sentimento che inizia a nascere fra i due porterà il rapporto delle tre amiche ad incrinarsi.
Tuttavia, per rimanere accanto a Erkan, Niki dovrà affrontare altro situazioni oltre la sua amica. Prima di tutto, c'è il piccolo inconveniente che Erkan è un essere immortale e come tale vivrà in eterno mentre la ragazza è una semplice mortale - vivrà, invecchierà e morirà. In più, il ragazzo potrebbe ucciderla accidentalmente con un solo contatto e poi, beh, la loro unione è contro ogni legge dell'universo. 
Quali sono i pericoli che potrebbero portare la loro unione? E riuscirà il loro legame a resistere e combattere contro gli ostacoli? 


Iniziamo, come sempre, da cosa mi è piaciuto. La componente fantasy - i Tander, le Dee della Natura, gli Speciali e tutto ciò che riguarda la loro creazione e il loro scopo - mi è piaciuta. Ho apprezzato che l'autrice non abbia scelto di mantenere come tema esclusivo quello dell'amore, ma ha voluto esplorare anche l'amicizia e il rapporto famigliare. Non mi sono dispiaciute Emily e Laila e nemmeno Erkan. 

Purtroppo, ciò non è bastato a farmi apprezzare il libro nella sua pienezza.
Ciò che non mi è piaciuto è molto di più, ovviamente. 
L'istant-love fra i due ragazzi. Si conoscono e nel giro di qualche capitolo sono già innamorati e già sono ossessionati dal fatto che uno è immortale e l'altra no. Avrei apprezzato di più se il loro rapporto si fosse evoluto durante la storia e, poi, sì, l'ovvio problema fosse divenuto importante. Ma così, improvvisamente no. Sapete bene quanto detesti gli innamoramenti istantanei. 
Niki. Non mi è piaciuta proprio. Non sono riuscita in alcun modo a farmela andare a genio e, questo, probabilmente, ha influito sul mio apprezzamento della storia. Conosce un ragazzo, se ne innamora perdutamente e si fida ciecamente di lui perché lo conosce e sente di potersi fidare. Si fida più di lui che di Laila, la sua migliore amica, che conosce da anni. Ora, se qualche mia amica mi fosse venuta a dire a me quello che Laila ha detto a Niki, io due domande me le sarei fatte eccome prima di annunciare di fidarmi completamente di qualcuno che è, a tutti gli effetti, uno sconosciuto (rispetto all'amica, s'intende). 
La rivelazione. Chiaramente per non fare spoiler non dirò di quale rivelazione sto parlando. Ho apprezzato tantissimo la parte paterna della situazione, ma non quella materna. 

Lo consiglio o non lo consiglio? Se cercate una storia dove l'amore, anche quello proibito, può vincere su tutto, allora questa è la storia che fa per voi. 



....................................................................

Cosa ne pensate di questo romanzo? Potrebbe interessarvi?
Mi raccomando, non perdetevi gli appuntamenti sugli altri blog. Ci sono interviste, estratti ed altre recensioni che aspettano di essere letti! 
Buona giornata, 
Leen


3 commenti:

  1. Ciao Lee, mi dispiace molto non esserti arrivata e non averti emozionata. E' una storia che mi ha dato e mi ha chiesto tanto, forse per questo le tue parole mi feriscono. Ci devo fare i conti... Grazie per averlo letto e aver condiviso i tuoi pensieri. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace di averti ferito, non era affatto quello l'intento.

      Elimina
  2. Lo so bene, e comunque ogni autore deve fare i conti con tutto ciò. Penso aiuti anche questo a crescere e migliorare. Spero avrai modo di leggere qualche altro romanzo che ho scritto. A presto!

    RispondiElimina