22 marzo 2018

Recensione | "Per sempre mia" di Jennifer L. Armentrout

THE PRIMAVERA IS COMING 🎉🎉

Ciao lettori! 
Non sono impazzita ma, nove volte su dieci, è questo il mio umore quando mi sveglio e fuori dalla finestra vedo una bella giornata. E già, penso di essere un pelo meteoropatica; oltre che lunatica e tante altre cose. 
Comunque oggi sono qui per parlarvi di uno dei libri che ho letto a gennaio *coff*. Mi sarà piaciuto? Leggete per scoprirlo!


Per sempre mia
di Jennifer L. Armentrout
Nord
€ 9,99 (ebook) € 18,00 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
Uscito il 25 gennaio 2017
È bastato un battito di ciglia per mandare in frantumi il mondo di Sasha Keaton. Da studentessa come tante, in un attimo si è ritrovata prigioniera di un serial killer. Lo Sposo l’ha tormentata per giorni, e solo un miracolo le ha permesso di fuggire. E da allora non ha più smesso di fuggire. Nemmeno quando ha saputo che lo Sposo era morto, nemmeno per riabbracciare Cole, il ragazzo che stava imparando ad amare. Per dieci anni, Sasha è rimasta il più lontano possibile da casa. Adesso però è stanca: il suo sogno è sempre stato quello di gestire il bed & breakfast di famiglia, ed è arrivato il momento di realizzarlo. E, non appena rivede Cole, si rende conto che aveva anche un altro motivo per tornare…
Cole Landis non si è mai perdonato per quanto accaduto quella notte. Avrebbe dovuto accompagnare Sasha, invece di lasciarla tornare da sola. Per dieci anni ha cercato di rifarsi una vita, pur sapendo che esisteva solo una donna capace di renderlo felice. Ecco perché, ora che il destino gli sta dando una seconda occasione, Cole è determinato a coglierla. Ma è davvero possibile ricominciare tutto da capo, ignorando il passato? In città nessuno sembra aver dimenticato e Sasha ha sempre l’impressione di essere spiata. Poi lei e Cole trovano i finestrini della macchina sfondati e una macabra sorpresa sul sedile posteriore. Infine il cadavere di una donna viene rinvenuto proprio nel luogo dove lo Sposo abbandonava i resti delle sue vittime, e Cole capisce che Sasha è di nuovo in pericolo. Ma stavolta la proteggerà, anche a costo della vita…

Protagonista e voce narrante di questo libro Ã¨ Sasha, una ventinovenne con un passato colmo di paura. Rapita e tenuta prigioniera da Lo Sposo, un noto serial killer, è scampata alla morte per un soffio e ciò ha fatto di lei l'unica sopravvissuta
Per i dieci anni successivi ha vissuto lontana da casa alla ricerca di un luogo che le potesse ridare la pace, la sicurezza e la tranquillità che aveva perduto. Ha giurato che non avrebbe più rimesso piede nella sua città natale, ma quando la madre la chiama, dicendole di essere in difficoltà con il b&b di famiglia, Sasha non può tirarsi indietro. Per lei non sarà affatto facile tornare lì e dovrà affrontare ogni giorno una sfida con se stessa e con tutte le sue paure. Perché, sebbene sia stata in terapia per lungo tempo, Sasha non ha assolutamente dimenticato ciò che le è accaduto e vive con costante angoscia.
In concomitanza con il suo arrivo, tuttavia, le cittadine vicine vengono sconvolte da nuove sparizioni e la stessa Sasha si ritrova nel mirino di eventi inquietanti. Questa volta la donna però non ha alcuna intenzione di farsi governare dalla paura e scappare via. Vuole vivere la vita che le è stata negata, fare il lavoro dei suoi sogni e stare vicina ai suoi affetti. E se ciò significa tirare fuori lo stesso coraggio che tanti anni prima le ha salvato la vita, ben venga. 
In questo viaggio non sarà sola. Nella sua vita tornerà Cole, il ragazzo con cui stava al tempo del college. Cole ora è un agente dell'FBI e non ha alcuna intenzione di ripetere gli stessi errori di dieci anni prima
Tuttavia, anche con il ritorno di Cole nella vita di Sasha, la situazione inizia a prendere una piega strana e la donna si ritrova catapultata nel suo incubo personale. Riuscirà a uscirne un'altra volta o la sua seconda possibilità sarà la sua fine? 


Quella volta le cose sarebbero andate come avrebbero sempre dovuto. 
Lei sarebbe morta, ma prima gliel’avrei fatta pagare. Per tutto.


Credo che oramai lo sappiano anche le pietre che adoro la Armentrout e che leggo tutto ciò che sforna però questo non significa che tutto ciò che scrive mi piace. Se proprio vogliamo dirla tutta, gli ultimi libri suoi letti non mi hanno proprio fatto impazzire. 
Per sempre mia mi sarebbe anche piaciuto se si fosse concentrato unicamente sulla parte mistery/thriller della vicenda. E sì,  okay, mi sarebbe piaciuto ancora di più se il colpevole di tutto non fosse stato così prevedibile, ma non è questo il punto. 
Ciò che non mi è assolutamente piaciuto è il lato romance
Sarò molto chiara e tenterò anche di essere coincisa. La storia d'amore fra Cole e Sasha mi ha fatto venire l'orticaria e l'ho trovata inutile. 
Cole poteva redimersi anche solo stando vicino a Sasha, non doveva andarci per forza a letto.  Stessa cosa vale per Sasha. Ammette di aver avuto qualche relazione dopo i fatti, ma che il suo problema maggiore è lasciarsi andare ed affezionarsi. Eppure, tempo due capitoli e Sasha e Cole si rotolano fra le lenzuola. Che coerenza! Tra l'altro, proprio con Cole che più di chiunque altro dovrebbe ricordargli il rapimento? Per me non ha alcun senso. 
Trovo che la storia sia stata inserita giusto per allungare il brodo e per dare un interesse amoroso alla protagonista perché guai se una donna non ha un uomo pronto a salvarla ad ogni occasione potenzialmente pericolosa. Una cosa che dalla Armentrout proprio non mi sarei mai aspettata visto che i suoi personaggi femminili sono cazzuti. 
Situazione sentimentale a parte, la sola cosa che salvo di questo libro sono Sasha e Lo Sposo. Sasha non è stata una protagonista malvagia e ha un bel caratterino, oltre ad essere una bella persona. Lo Sposo invece mi è piaciuto molto per il suo essere totalmente psicopatico
Citando i personaggi secondari mi sono piaciute la madre e la migliore amica, anche se mi sono cadute parecchio su un fatto. Cole, invece, lo avrei volentieri ammazzato. 
Detto ciò, concludo questo sproloquio di parole senza senso. 


...................................................................................

Cosa ne pensate di questa recensione? 
So che è impossibile, o quasi, che siate d'accordo con me perciò non ve lo chiedo ma se lo avete letto lasciatemi il vostro parere. 
A presto, 
Leen 

4 commenti:

  1. Ciao Leen! Anche io sono un pelino meteoropatica... o lunatica XD
    Ho scoperto la Armentrout in versione contemporary da poco (ho appena letto Ti aspettavo con Cam e i suoi famosi biscottini), e mi è piaciuta moltissimo; questo non mi ispirava molto, ma è entrato in wl, anche perchè dovrei leggerlo per una challenge a cui partecipo. Spero di non rimanere delusa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa!
      La Armentrout con i contemporary e i paranormal romance è davvero favolosa e quindi credo che siano i thriller/mystery che non fanno per lei. Lo saprò dire per bene quando leggerò gli altri.
      Spero davvero che tu non rimanga delusa, comunque:)

      Elimina
  2. Beh, a me non ispirava proprio pur essendo della Army che adoro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, ti assicuro che non ti perdi niente xD

      Elimina