27 giugno 2018

Review Party | "In ogni stella nascosta" di Vanessa Sobrero

Oggi si conclude l'iniziativa ideata per l'uscita de In ogni stella nascosta di Vanessa Sobrero. Per tutto il mese di giugno, siete stati tenuti in compagnia dalle recensioni dei blog che hanno scelto di partecipare e oggi scoprirete qual è il mio pensiero! 



In ogni stella nascosta (Rockabilly Fest, #1)
di Vanessa Sobrero
Self-publishing
€ 1,99 (ebook) € 12,50 (cartaceo)
Amazon | Goodreads
Uscito il 28 maggio 2018
Dietro il grigiore cittadino, Milano nasconde un cuore romantico e retrò come un film con Audrey Hepburn.
Cecilia lo scopre una sera d'autunno a una festa anni Cinquanta, dopo essersi trasferita in città per studiare alla NABA. È una ragazza dolce e ironica, inghiottita dalla monotonia universitaria.
Alex è il dj del Rockabilly Fest, un uomo adulto, arrogante, che rifugge le relazioni come fossero whisky scadente. 
Tra le strade di una Milano romantica, gonne a vita alta e musica rock and roll, riuscirà Cecilia a fare sciogliere il cuore testardo di Alex?

In ogni stella nascosta segue le vicende sentimentali di Alex e Cecilia, provenienti da mondi differenti che provano qualcosa l'uno per l'altro. 
Cecilia è una ventiduenne che studia all'Accademia delle Belle Arti di Milano e lavora come grafica freelance per pagarsi l'appartamento che condivide con Letizia, la sua migliore amica. Ama la fotografia, soprattutto quella anni '50 e '60, e le piacerebbe laurearsi in Pittura ed Arti Visive, ma non sa ancora chiaramente ciò che vuole dal futuro. 
Alex di anni ne ha trentacinque ed è l'ideatore del Rockabilly Fest, un famoso evento musicale che fa tornare indietro agli anni '50. Imprenditore di giorno e dj di notte, vive la vita come se fosse una sfida continua. Il suo sogno è quello di portare il Rockabilly Fest anche nel mondo e non ha alcuna intenzione di farsi fermare da niente e da nessuno. Finché ad una serata i suoi occhi non incrociano quelli di Cecilia e l'uomo si sente irrimediabilmente attratto. 
Questo amore nascente è però ostacolato dai  tredici anni che li separano e, se per lei, giovane studentessa universitaria, non è un problema, per lui, uomo in carriera, è uno scoglio insormontabile. 
Riuscirà Cecilia a fargli capire che la differenza d'età non è davvero un ostacolo oppure la forza di volontà di Alex avrà la meglio?

Il battito scalpitante del mio cuore mi martellava nelle orecchie. Il naviglio, la città di Milano, l'intero Universo erano scomparsi: c'eravamo solo io e Alex intrappolati in una bolla senza tempo e spazio, dove l'unica colonna sonora era la frequenza dei nostri cuori. 

Sarò sincera nel dire che questa non è assolutamente la storia che mi ero aspettata e che probabilmente non mi è piaciuta perché non è nelle mie corde.
Purtroppo con Alex non sono riuscita ad avere alcun tipo di connessione e ho trovato, per la maggior parte del tempo, il suo comportamento ingiustificato e un tantino infantile. Cecilia, invece, sebbene sia quella con meno esperienze di vita, appare molto più matura. Determinata, ironica e piena di vita, Cecilia mi ha conquistata. È con lei che mi sono sentita molto in sintonia e ho appoggiato quasi tutte le sue decisioni. 
Ciò che più non ho apprezzato di questa storia è la relazione fra i due. Io e l'instant-love non andiamo assolutamente d'accordo, ma se poi lo sviluppo mi prende allora solitamente chiudo un occhio. Qui mi è impossibile farlo poiché sinceramente non so da dove sia nato tutto l'amore che Alex tanto decanta per Cecilia. Il perno centrale del libro è questo amore quasi impossibile, ostacolato dalla differenza d'età e dalle paranoie di Alex che generano una serie di comportamenti indecisi. 
Altra cosa che ho apprezzato un sacco sono le descrizioni di Milano e le amiche di Cecilia. Non so ancora su chi delle due si concentrerà Vanessa, ma non vedo l'ora di conoscere entrambe le storie. 
Quindi, sì, questo libro non milo è piaciuto molto ma non ho ancora intenzione intenzione di gettare la spugna. 



.............................................................................

Cosa ne pensate di questo libro? Se lo avete letto, siete d'accordo con me oppure il vostro parere è diverso? 
Fatemi sapere, 
Leen 

Nessun commento:

Posta un commento